rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Calcio

La Jesina brinda alla salvezza. Baldarelli: «Gruppo fantastico»

Il pareggio interno con il Bologna regala la permanenza in serie C con tre giornate di anticipo. Ed ora l'attenzione si sposta sulla Coppa Italia di categoria, con la formazione leoncella che ha raggiunto le semifinali

La salvezza arriva con 270’ di anticipo. La porta in dote il pareggio casalingo nello scontro casalingo con il Bologna, che regala alla Jesina quota 40, buona per festeggiare la permanenza nella categoria. Determinante, per raggiungere l’obiettivo, l’accelerazione nel girone di ritorno che ha proiettato la squadra leoncella nella prima metà della graduatoria, e l’ha fatta stabilmente stazionare nella zona tranquillità del girone B.

La Jesina ha provato, nella sfida con le emiliane, ad incamerare l’intera posta in palio, sfiorando ripetutamente il gol. Quattro le occasioni più nitide nella prima metà di gara: prima col tiro di Crocioni – su cross basso di Tamburini – smorzato da Cavazza, poi con la doppia chance di Tamburini a tu per tu con l’estremo difensore ospite (disturbata al momento della battuta da Cavazza e poco più tardi stoppata proprio da Sassi) ed infine con l’inzuccata di Picchiò che non inquadra lo specchio su corner dalla sinistra. Non cambia il copione nella ripresa: Sassi è provvidenziale a chiudere due volte su Gambini (colpo di testa parato e respinta sulla ribattuta), e ad opporsi alla conclusione di Zambonelli, con Benozzo che si immola per anticipare il tap-in di Crocioni a porta spalancata. Alla fine è 0-0, con la salvezza in tasca e l’ottavo posto confermato.

«C’è grande soddisfazione – commenta l’allenatore della formazione leoncella, Francesco Baldarelli – perché arrivare a conquistare la permanenza in questa categoria così importante a tre giornate dalla fine è un bellissimo traguardo, soprattutto considerando la complessità della situazione al momento del mio arrivo. Ed un grande applauso va tributato alle ragazze: hanno dato tanto per crescere e migliorare giorno dopo giorno, hanno lavorato duramente garantendo sempre massima disponibilità ed impegno. Senza dimenticare ovviamente la società e lo staff, per il loro supporto costante senza il quale questo risultato non sarebbe stato raggiunto. Ora vogliamo finire bene queste tre partite di campionato, che sfrutteremo per arrivare nel miglior modo possibile alla semifinale di Coppa Italia. Non ci dimentichiamo infatti che siamo ad un passo dalla finale: è un traguardo al quale le ragazze e tutto l’ambiente tengono tantissimo - conclude Baldarelli – e daremo il massimo per portare a Jesi il trofeo».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Jesina brinda alla salvezza. Baldarelli: «Gruppo fantastico»

AnconaToday è in caricamento