rotate-mobile
Martedì, 5 Marzo 2024
Calcio

Solita beffa finale: Ancona sconfitta ad Imola in un pomeriggio surreale

Dopo uno start ritardato di 50 minuti per l'assenza dell'ambulanza nell'impianto, l'Ancona passa col penalty di Spagnoli, si fa raggiungere poco dopo da Simeri ed all'ultimo giro di lancette incassa il 2-1 dell'ex di turno Tulli

Ancora all’ultimo secondo, in linea con un copione già visto più volte. L’Ancona va k.o. contro l’Imolese, in un match tanto gradevole nei primi 45’ quando avaro di emozioni e qualità nella ripresa, in cui i biancorossi non sono mai riusciti ad imporre il proprio gioco finendo per essere beffati dai padroni di casa, bravi a crederci fino alla fine ed a sfruttare opportunamente l’unica – o forse la seconda – palla gol creata nel secondo segmento di gara. La partita dura di fatto...tre tempi, dove il primo è solo attesa: al “Galli” non è presente infatti il mezzo sanitario, necessario a termini di regolamento per consentire lo svolgimento della gara (c’era un precedente, risalente a settembre 2019 in un Imolese-Virtus Verona incominciata con 25 minuti di ritardo per il medesimo motivo). Dopo oltre 45 minuti – ma ancora in tempo per scongiurare il rischio di una sconfitta a tavolino – l’ambulanza fa il suo ingresso nell’impianto e si può, finalmente, cominciare.

Colavitto rinuncia a Melchiorri (e ripropone Spagnoli al centro del tridente dal 1’) ed a sorpresa allo stakanovista Simonetti rilevato da Basso. Veemente la partenza dei padroni di casa, che inizialmente inscatolano l’Ancona nella sua area conquistando due corner con relativi batti e ribatti, ed al 7’ sfiorano addirittura l’1-0, con Perucchini provvidenziale a smanacciare su D’Auria. Ma appena uscita dalla pressione sviluppata dai rossoblù, l’Ancona al primo affondo sblocca il punteggio: al 12’ su iniziativa di Basso la palla viene recapitata a Lombardi, il quale viene messo giù da Serpe. Calcio di rigore di cui si incarica proprio Alberto Spagnoli, che spiazza Molla ed a distanza di oltre tre mesi dall’ultimo sigillo torna a segnare salendo in doppia cifra nel numero di reti in campionato. Dopo un primo sbandamento, i padroni di casa rientrano subito nel mood giusto ed al 24’ ristabiliscono la parità con Simeri ben imbeccato da Maddaloni. L’attaccante della squadra emiliana si conferma pericoloso e fa sudare freddo in un paio di circostanze la difesa biancorossa, ma l’Ancona risponde al fuoco: al 34’ il destro di Basso accarezza il palo, mentre al 38’ sull’inzuccata di Di Massimo è reattivo Molla a respingere.

Nella ripresa il primo squillo è dell’Ancona, con la conclusione di Mezzoni al 49’ non trattenuta da Molla che genera apprensione nell’area locale. Poi arriva l’acquazzone, che annacqua le buone intenzioni delle due squadre ed allenta il campo, e la girandola di cambi che spezzetta il gioco: Colavitto modifica radicalmente l’assetto del pacchetto offensivo, ma è l’Imolese che sfiora il 2-1 con Zanon che obbliga Perucchini ad un colpo di reni per scongiurare la rete del sorpasso. L’ultima porzione di gara non fa registrare occasioni degne di nota: l’Imolese spinge senza creare particolari grattacapi alla retroguardia biancorossa, che però al minuto 88 rischia di capitolare: disattenzione di Martina e De Santis ci mette una pezza gigantesca per levare dalla porta il pallone del raddoppio emiliano calciata da D’Auria. Allo spavento segue però la beffa, all’ultimo giro di lancette: Petrella viene colpito duro e va a terra, l’arbitro fa proseguire e Tulli, ex di turno, spedisce la sfera sotto l’incrocio per il 2-1 che fa calare il sipario sulla sfida. E su un pomeriggio da dimenticare al più presto.

Il Tabellino:

IMOLESE-ANCONA 2-1 (1-1 p.t.)

IMOLESE: Molla, Maddaloni, Camilleri (65’ De Vito), Serpe, Annan (77’ Scremin), Zanon, Bertaso (55’ Bensaja), Faggi (77’ Tulli), De Feo (77’ Agyemang), D’Auria, Simeri. All. Antonioli

ANCONA: Perucchini, Mezzoni, Camigliano, Mondonico (46’ De Santis), Martina, Basso (63’ Simonetti), Gatto, Paolucci, Lombardi (63’ Petrella), Spagnoli (88’ Barnabà), Di Massimo (63’ Melchiorri). All. Colavitto

ARBITRO: Di Reda (Molfetta)
ASSISTENTI: Linari (Firenze), Andreano (Foggia)
RETI: 12’ Spagnoli su rig., 24’ Simeri, 96’ Tulli

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Solita beffa finale: Ancona sconfitta ad Imola in un pomeriggio surreale

AnconaToday è in caricamento