Venerdì, 19 Luglio 2024
Calcio Quartiere Adriatico / Largo XXIV Maggio

Gadda e Guerini incontrano Silvetti. Lo storico Mister: «Non dormiremo la notte per questa maglia»

Le due personalità che nelle intenzioni della giunta e dei soci dell'Ssc Ancona dovrebbero diventare rispettivamente allenatore e presidente, hanno avuto oggi il primo faccia a faccia con sindaco, assessori e garanti del progetto

ANCONA – Poco prima di pranzo a Palazzo del Popolo si è svolto il primo incontro ufficiale tra l’amministrazione comunale e la coppia formata da Vincenzo Guerini e Massimo Gadda. Oggetto della discussione i ruoli che le due storiche figure del calcio dorico andranno ad occupare nel progetto Ssc Ancona. Le intenzioni sono ben note e prevedono di fare de ‘il mister’ il nuovo presidente e de ‘il capitano’ l’allenatore. Tuttavia tutti i protagonisti confermano che per l’eventuale ‘sì’ definitivo occorrerà attendere ancora un po’.

Presenti per l’amministrazione comunale il sindaco Daniele Silvetti, l’assessore al Commercio Angelo Eliantonio e quello agli Impianti sportivi Daniele Berardinelli. Seduti al tavolo figurano anche Marco Pierpaoli presidente di Confartigianato imprese di Ancona, Francesco Ancarani manager di Massimo Gadda e Matteo Bartoloni in qualità di garante del settore giovanile. Nessuna dichiarazione ufficiale è stata rilasciata dai membri della giunta anche se, da quanto trapela, l’incontro è stato definito interlocutorio. Una versione confermata da Vincenzo Guerini che all’uscita ha concesso qualche dichiarazione alla stampa: «Mi sembrava doveroso incontrarci – ha iniziato a spiegare l’allenatore della prima promozione in serie A e della finale di coppa Italia, con Gadda fedelmente alla sua destra in silenzio – quantomeno per vedere che faccia abbiamo tutti. Abbiamo parlato un po’ di strutture perché qui c’è da ricominciare dalla base. Qui occorre ricostruire tutto da zero – va avanti a spiegare ‘il mister’ – e dunque dovevamo prima parlare. Domani ci incontreremo con i soci per capire la loro volontà». E su quest’argomento Guerini è ben chiaro: «È inutile che facciamo previsioni qui oggi. Sono molto pratico. Chi mi conosce lo sa. Solo domani, parlando con i soci – ribadisce quindi il concetto – sapremo dove poter andare a parare».

Il video dell'incontro - GUARDA QUI

Il futuro presidente conferma anche che l’iter «Sarà una cosa un po’ lenta perché dopo quello che è successo… non è che abbiamo la bacchetta magica e risolviamo tutto. Non c’è l’emiro di turno – ironizza – con soldi da buttar via. Dunque ci vorranno pazienza e tempo. Di pazienza ne avete avuta tanta». Su un punto però Guerini è quantomai fermo: «Quello che garantiamo io e questo signore qua vicino a me (indicando a Gadda, ndr) è che non dormiremo la notte per questa maglia. Questo è fuori di dubbio. E dunque credete almeno nel massimo impegno nostro. Poi – conclude sempre ironizzando – ne ho fatte tante di ca***te magari ne farò ancora qualcun'altra».

Insomma, prima del 'sì' definitivo, Gadda e Guerini chiedono garanzie e rassicurazioni ai fautori del nuovo progetto. L’incontro di domani con gli imprenditori facenti parte della cordata che ha dato vita all’Ssc Ancona sarà quindi un secondo passo già cruciale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gadda e Guerini incontrano Silvetti. Lo storico Mister: «Non dormiremo la notte per questa maglia»
AnconaToday è in caricamento