rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Calcio

Il Barbara non demerita al "Magi", ma lascia al Gabicce l'intero bottino

Buona prova dei gialloblù, che vanno al riposo sull'1-1 e sfiorano il raddoppio nella ripresa, ma un penalty di Bartolini permette ai padroni di casa di trovare la terza vittoria di fila e restare al terzo posto

Il Gabicce Gradara trova la terza vittoria di fila battendo il Barbara per 2-1 e consolida la sua posizione nei playoff, restando a quota 43 al terzo posto con Sant’Orso e Portuali Ancona. Per l’Ilario Lorenzini settimo k.o. in trasferta che complica la corsa verso la salvezza: la zona tranquillità rimane distante cinque lunghezze, ma il gruppo si sta sgranando e determinante in quest’ottica si rivelerà proprio la partita al rientro dalla pausa pasquale, quando al Comunale di Barbara si presenterà proprio l’Atletico MondolfoMarotta, che precede in classifica i gialloblù.

Nel primo tempo partita combattuta, con gli ospiti pericolosi nelle ripartenze e con un buon presidio del centrocampo al cospetto di un avversario che, senza Pierri e Giunchetti sulle fasce, non ha la solita velocità d’azione e fatica a creare superiorità numerica. Al minuto 11 vantaggio del Gabicce Gradara: sulla sinistra in area Bartolini serve un assist per Mani il cui preciso diagonale pressato da un avversario non perdona. I padroni di casa provano subito a doppiare la rete dell’1-0 con la conclusione centrale di Domini al 15’ che viene però neutralizzata da Minardi. Al 18’, con il Gabicce Gradara sbilanciato, Giuliani dalla trequarti sinistra serve in orizzontale Brunori, lasciato libero, che con una precisa conclusione da oltre venti metri mette la palla nell’angolino alla destra di Renzetti per l’1-1. Al 35′ occasione per il Gabicce Gradara: Grandicelli lanciato a rete si allunga troppo la palla e il portiere ospite in uscita si salva, mentre al 43’ sulla punizione di Domini Minardi è bravo a deviare in angolo. Nel finale contropiede con possibilità del raddoppio per i gialloblù: Sabbatini si invola ma non vede Zigrossi libero sul fronte opposto e l’azione sfuma.

Nella ripresa avvio di marca ospite. Al 48’ il portiere Renzetti salva con i piedi su un contropiede che sorprende nuovamente il Gabicce Gradara. Al 51’ Giuliani in area serve Brunori che sulla destra calcia sull’esterno della rete. La partita resta viva ed in equilibrio il quale però si spezza al 72’: palla filtrante di Mani a Domini che va giù in area dopo un contrasto con Cardinali. L’arbitro assegna la massima punizione che Bartolini trasforma per il 2-1 Nel finale si scaldano gli animi: ne fanno le spese Moschini dalla panchina mentre al minuto 86 Zigrossi raggiunge anzitempo gli spogliatoi per doppia ammonizione. Ultimo sussulto al 90’ con Mani che serve Capi in profondità ma Minardi è provvidenziale a salvare sui piedi dell’attaccante.

Il Tabellino:

GABICCE GRADARA-ILARIO LORENZINI 2-1 (1-1 p.t.)

GABICCE GRADARA: Renzetti, Lepri (65’ Pierri), Gabrielli, Domini (94’ Montebelli), Varrella, Tombari, Betti, Morini (65’ Capi), Bartolini, Mani (94’ Donati), Grandicelli. All. Vergoni

ILARIO LORENZINI BARBARA: Minardi, Paradisi, Gregorini, Morsucci (81’ Rossini), Zigrossi, Tamburini, Fronzi (66’ Giorgetti), Cardinali, Giuliani, Brunori (90’ Mancini), Sabbatini (88’ Tiriboco). All. Profili

ARBITRO: Bardi (MC)
ASSISTENTI: Micheli (Jesi), Pastori (Jesi)
RETI: 11’ Mani, 18’ Brunori, 72’ Bartolini su rig.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Barbara non demerita al "Magi", ma lascia al Gabicce l'intero bottino

AnconaToday è in caricamento