rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Calcio

Filottranese, cambio al timone: via Giuliodori, c'è Malavenda

L'ex mister della Biagio Nazzaro sarà il nuovo allenatore delle "Nese", prendendo il posto di Giuliodori che lascia dopo tanti anni trascorsi in biancorosso sul campo, sulla panchina e come responsabile tecnico del vivaio

L’amaro epilogo dei play-out ha portato la Filottranese a salutare il campionato di Promozione. Una retrocessione difficile da digerire, considerando anche un torneo il quale ha dato più volte la sensazione che i biancorossi potessero riuscire nell’impresa di mantenere la categoria. Un risultato negativo che cade anche nell’anno dei festeggiamenti per il centenario della fondazione societaria, che hanno coinvolto ad inizio mese tanti tifosi ed appasionati. La ripartenza, dal torneo di Prima Categoria, non vedrà in panchina Marco Giuliodori. Termina così un sodalizio lunghissimo che ha visto il tecnico, cresciuto con questi colori, tornare a casa prima come giocatore, quasi 10 anni fa, poi da allenatore e responsabile tecnico del settore giovanile.

«È stato un bellissimo percorso – commenta Giuliodori - in cui ci siamo tolti anche alcune belle soddisfazioni, come la vittoria del campionato di Prima Categoria e la conquista della Coppa Marche. Ovviamente c'è rammarico per il finale di questa stagione ma al di là di tutto ringrazio la società per l'opportunità che mi è stata data in questi anni. A livello di settore giovanile i numeri parlano da soli e siamo riusciti a creare qualcosa di importante, con un lavoro serio e certosino che ci ha dato diverse soddisfazioni, con diversi giovani lanciati in prima squadra ed alcuni arrivati nei club professionistici. Ringrazio il Presidente Giorgio Baleani, i dirigenti, lo staff tecnico, i giocatori, i ragazzi con cui ho avuto il modo di lavorare in tutti questi anni e i tifosi. È stata una bellissima esperienza e si è chiuso un ciclo, grazie di cuore a tutti quanti».

A prendere la redini della prima squadra sarà così Giammarco Malavenda, per metà della scorsa stagione sulla panchina della Biagio Nazzaro in Eccellenza, ed alla sua...prima volta da tecnico in Prima Categoria dopo aver maturato diverse esperienze come timoniere in categorie superiori. «Effettivamente ci ho giocato nell’ultimo anno da calciatore – commento il neo mister biancorosso – e sarà quindi un misurarmi con un palcoscenico che non conosco benissimo, ma so già che è cresciuto considerevolmente di livello negli anni. Filottrano è una piazza a cui sono legato, non fosse altro per il fatto che qui ha giocato mio padre. Ed è mia intenzione dare un contributo affinché possa riprendere in breve tempo il posto che merita per storia e blasone nel calcio dilettantistico marchigiano. Cercheremo di mantenere una buona ossatura, facendo fronte alle inevitabili partenze (Carnevali e Rossini sembrano destinati ai Portuali, se ne andranno anche Romanski e Carboni ndr) ma allestendo un organico competitivo, sfruttando anche i rientri dai prestiti».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Filottranese, cambio al timone: via Giuliodori, c'è Malavenda

AnconaToday è in caricamento