rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Calcio

Fermana-Ancona, il dg Roberta Nocelli: «Chiedo scusa a nome di tutti»

Il direttore generale del club dorico si rivolge ai tifosi biancorossi: «Ringrazio quelli presenti e quelli che non sono riusciti a venire per via delle limitazioni: l'Ancona non è mai sola e questo è motivo di grande orgoglio»

Per la prima volta, dopo diverse settimane, quello dell’Ancona è un lunedì amaro, di riflessione. Conseguenza di una sconfitta, come quella patita nel derby del “Recchioni”, con cui la formazione biancorossa da parecchio tempo non aveva a che fare, frutto di una prestazione inferiore alle aspettative, con il fardello rappresentato dal non aver adeguatamente sfruttato la superiorità numerica per tutto il secondo tempo. Un passo falso che la squadra biancorossa sarà chiamata a cancellare subito in occasione del prossimo impegno proposto dal calendario, ovvero il confronto casalingo contro l’Olbia. Il giorno dopo il Direttore Generale e Amministratore Delegato dell’Ancona, Roberta Nocelli, ha commentato così la sconfitta di Fermo: «Non è stata la nostra partita migliore, questo è un dato di fatto. Volevamo fare bene proseguendo la striscia di otto risultati utili, non ci siamo riusciti ed è giusto che oggi ci assumiamo insieme la responsabilità della sconfitta. Nelle occasioni che abbiamo avuto non siamo stati cinici, anzi siamo stati imprecisi e in un campo come quello di Fermo nessuno se lo può permettere. Nel secondo tempo, dopo l’espulsione di Giandonato, giustamente la Fermana ha messo al sicuro il risultato effettuando le dovute contromosse. Noi abbiamo avuto fretta di trovare il gol per riacciuffare la partita perdendo la nostra lucidità».

«E’ sempre difficile analizzare un risultato negativo – prosegue Nocelli – ma ci sono le vittorie e le sconfitte, entrambe vanno metabolizzate in fretta per ripartire. Non cerchiamo alibi, siamo coscienti che ieri non abbiamo capitalizzato al meglio le nostre possibilità e questo ci deve far riflettere, il campionato è lungo e da qui alla fine ci saranno sempre più squadre agguerrite. Il prossimo avversario è l’Olbia, una squadra che sta lottando per rientrare nei playout e che ha pareggiato con l’Entella nell’ultimo turno. E’ chiaro che, con motivazioni diverse, entrambe le squadre si giocano molto. Non mi piace essere pessimista, anzi, il contrario. E quindi mi aspetto un grande pubblico per supportare i ragazzi, abbiamo perso sì, possiamo però ripartire concentrandoci solo sui nostri obiettivi mettendo in campo la migliore Ancona. Tenendo in assoluta considerazione tutto quello che di buono è stato fatto finora dal mister e dai suoi collaboratori».

«Voglio infine scusarmi a nome di tutti – conclude il dg dorico – per non aver portato a casa i tre punti. Ringrazio i nostri tifosi, sia quelli presenti che quelli che non sono riusciti a venire per le limitazioni, so bene che saremo stati almeno il doppio: l’Ancona non è mai sola e questo per me è motivo di grande orgoglio».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermana-Ancona, il dg Roberta Nocelli: «Chiedo scusa a nome di tutti»

AnconaToday è in caricamento