rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Calcio

Fermana-Ancona, il commento di De Santis: «Poca pazienza e poche occasioni create per pareggiare»

Il vice-capitano biancorosso analizza la battuta d'arresto del "Recchioni": «L’uno a zero? C’è stato un errore di reparto, martedì con il mister rivedremo gli episodi»

Il derby volta le spalle per la prima volta in stagione all’Ancona. Una sconfitta maturata nel primo tempo, che ha visto i biancorossi incapaci di sfruttare adeguatamente la superiorità numerica in una ripresa avara di nitide occasioni da rete. Tre punti che non modificano la posizione in classifica, ma rallentano la marcia dei dorici verso un podio che ora dista cinque lunghezze, con lo sguardo che comprensibilmente va al posticipo tra Reggiana e Gubbio il quale completerà il quadro della giornata e darà connotati più definiti alla graduatoria dopo ventisette turni.

«Siamo andati in svantaggio alla prima occasione costruita dagli avversari – spiega Marco Noviello, vice di Gianluca Colavitto – ma abbiamo avuto la forza di rimontare. Purtroppo, nelle fasi finali del primo tempo è arrivato il gol beffa della Fermana. Nella ripresa, dopo l’espulsione di Giandonato, le cose non sono cambiate. L’approccio alla gara? Non è stato sbagliato, però ci siamo appiattiti e non siamo stati in grado di costruire occasioni degne di nota. Ci avrebbe fatto comodo Petrella per saltare l’uomo, ma il nostro attaccante ha chiesto la sostituzione. Abbiamo pagato l’incapacità di capitalizzare, e non è la prima volta». Infine su Di Massimo. «Lo volevamo buttare nella mischia, ma il ragazzo durante il riscaldamento avvertiva ancora dolore al piede ed è stato giusto non rischiarlo. E’ una battuta di arresto, ora con l’Olbia avremo tanta rabbia in corpo».

«Siamo rammaricati per il punteggio finale – commenta Simone De Santis, che per somma di sanzioni salterà la prossima sfida dei biancorossi contro l’Olbia – e ci dispiace per i tifosi che ci hanno sostenuto dall’inizio alla fine. Abbiamo avuto un ottimo approccio, ma siamo stati frettolosi nella fase di possesso e non abbiamo creato abbastanza per segnare. La Fermana ha fatto la sua gara, purtroppo dopo l’espulsione di Giandonato non abbiamo avuto la pazienza e la forza per trovare il pareggio. L’uno a zero? C’è stato un errore di reparto, martedì con il mister rivedremo gli episodi».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermana-Ancona, il commento di De Santis: «Poca pazienza e poche occasioni create per pareggiare»

AnconaToday è in caricamento