rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Calcio

Al "Mancini" si alza il sipario su un Fano-Vigor pieno di ex (e di interesse)

I padroni di casa, i quali davanti ai propri tifosi hanno vinto le ultime cinque partite, attendono la squadra senigalliese che proverà a confermare il positivo trend stagionale nei derby marchigiani

La cornice di pubblico sarà quella delle grandi occasioni, in un “Mancini” che darà ospitalità a cinquecento tifosi provenienti da Senigallia. Ma Fano-Vigor non è solo “campanile”: ci sono interessi di classifica ad insaporire la pietanza, con i padroni di casa a nove lunghezze di distanza dai rossoblù, medesimo gap esistente tra gli ospiti ed il Pineto capolista del Girone F. C’è anche la nutrita pattuglia degli ex che ci terrà particolarmente a fare bene, senza dimenticare poi il rotondo 3-0 subìto al “Bianchelli” dai granata, desiderosi di vendicare quel pesante k.o. incassato a fine novembre. Tanti temi, per un unico derby che costituisce anche l’incontro clou del girone per questo turno numero 29 che segna il rientro in campo dopo la sosta di fine marzo.

La squadra di mister Clementi si presenta all’appuntamento con tre risultati utili consecutivi all’attivo (pareggio interno in rimonta col Roma City, doppia vittoria contro Vastese e Termoli), ma anche con il desiderio di tornare a marciare spedita nei derby, cosa che le era riuscita nel girone di andata – cinque vittorie su cinque nelle sfide “Made in Marche” – ma non in quello di ritorno, con il pareggio contro il Tolentino e la sconfitta esterna contro il Porto d’Ascoli. Il Fano dal canto suo viaggia particolarmente spedito tra le mura amiche: nel 2023, fatta eccezione per la brutta partenza (0-2 col Nuova Florida) ha inanellato cinque vittorie consecutive contro Tolentino, Porto d’Ascoli, Vastese, Avezzano e Matese, con un bottino di tredici gol fatti e tre subiti. E proprio la continuità di risultati casalinga è uno dei segreti della risalita della formazione granata.

«Ci attende una gara difficile – dice Nicola Gambini, uno degli ex di giornata nella sponda rossoblù – perché il Fano è tosto, specialmente davanti al proprio pubblico. Ci sarà tanta gente allo stadio, dovremo essere bravi a gestire l’emozione, ma ci siamo sempre riusciti. Sono partite che si preparano da sole, i derby sono così e daremo il massimo per vincere ancora e difendere questa posizione di classifica». Fischio d’inizio alle 15, direzione di gara affidata a Lorenzo Massari di Torino che si avvarrà della collaborazione di Tommaso Ercolani di Milano e Thomas Vora di Como.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al "Mancini" si alza il sipario su un Fano-Vigor pieno di ex (e di interesse)

AnconaToday è in caricamento