rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Calcio

Fabriano Cerreto, il monito di Giacometti: «Restare operai»

Il tecnico analizza il magic moment della formazione fabrianese, che ha ottenuto sedici punti nelle ultime sei uscite battendo domenica la capolista Vigor Senigallia

«Restare operai». Questo è il monito di Gianluca Giacometti, tecnico di un Fabriano Cerreto che negli ultimi due mesi ha acquisito quarti di nobiltà tenendo la media punti migliore di tutte le altre squadre di Eccellenza. Cinque vittorie ed un pareggio nelle ultime sei uscite, centrate obbligando tra l’altro il Fossombrone al primo stop interno stagionale e la Vigor Senigallia alla prima sconfitta arrivata dopo una serie di diciannove risultati utili consecutivi. Una risalita fatta con il tasto del “fat-forward” rigorosamente pigiato, che ha cambiato evidentemente volto alla classifica della formazione fabrianese, ma non gli obiettivi da qui alla fine del torneo.

«Conta la classifica – spiega il tecnico – e quella ci dice che non siamo ancora fuori pericolo. E peraltro va guardata fino a un certo punto in relazione agli impegni che verranno: basta analizzare le difficoltà delle formazioni anche quotate nelle sfide contro chi occupa le ultime posizioni, squadre che rendono la vita difficile a chiunque. E’ lo specchio di un’Eccellenza complicata, dove vincere due-tre partite di fila costituisce la differenza tra stare nella zona play-out ed in quella play-off. Sinceramente questa serie di risultati eccellenti è andata oltre ogni più rosea aspettativa, ma questo non deve cambiare non solo l’obiettivo, che resta in primis raggiungere la quota salvezza, ma anche il nostro modo di pensare, di scendere in campo, di lottare dimenticando le tante cose buone fatte nelle settimane precedenti».

Sedici le lunghezze incamerate nelle ultime sei giornate, con l’en-plein sfumato in Zona Cesarini («In casa contro il Porto Sant’Elpidio abbiamo preso l’1-1 al 90’: capita, ma intanto sono due punti lasciati per strada in uno scontro diretto»), ma la ritrovata consapevolezza di poter raggiungere un traguardo che ad inizio dicembre appariva lontanissimo. Che passerà anche dai prossimi due delicati impegni, contro Atletico Gallo ed Urbania: banchi di prova importanti contro formazioni che il Fabriano scorge già nitidamente nel mirino. «La prossima andremo a Colbordolo contro una formazione che oltre ad avere tanta qualità in campo non subisce gol da tre giornate – afferma Giacometti – e poi torneremo in casa contro l’Urbania. Servirà lo stesso approccio che abbiamo avuto nelle ultime partite, servono punti per dare continuità ai risultati ottenuti finora: la strada è ancora lunga, ma è confortante sapere che abbiamo i mezzi per superare gli ostacoli che presenta».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fabriano Cerreto, il monito di Giacometti: «Restare operai»

AnconaToday è in caricamento