rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Calcio

Divisione paralimpica e sperimentale: gol ed emozioni per un calcio che è di tutti

Al "Monterocco" di Ascoli Piceno in campo le squadre che hanno dato vita agli incontri valevoli per la terza giornata. Appuntamento a fine marzo, per il quarto turno

Il calcio è di tutti. Nessuno escluso. Un concetto che, allo stadio Monterocco di Ascoli Piceno, è stato ribadito a suon di gol dagli oltre cento atleti delle sei squadre in campo per la terza giornata del campionato Divisione Calcio Paralimpico e Sperimentale. Sole e temperature quasi primaverili hanno accompagnato l’emozionante mattinata di sport, ricca di sorrisi, strette di mano e avvincenti giocate. Tantissimi gli spettatori presenti, fra i quali anche il sindaco di Ascoli Piceno, Marco Fioravanti al fianco di un entusiasta Ivo Panichi, presidente del Comitato Regionale Marche della Figc. E ancora, il vescovo della Diocesi di Ascoli, Gianpiero Palmieri, Giovanni Sacripante (Responsabile nazionale Figc Divisione Calcio Paralimpico e Sperimentale), Adriano Pistolesi (Delegato Responsabile Regione Marche Divisione Calcio Paralimpico e Sperimentale), Luigi Paoletti (Delegato Figc Ascoli Piceno), accanto ai “padroni di casa” della società ospitante Borgosolestà, Domenico Pacini (presidente), Mariano Nociaro e Massimo Zampini.

Amicizia, fair play, integrazione, ma anche una sanissima competizione che fa sempre bene agli occhi e al cuore. Questo, del resto, dovrebbe sempre essere il calcio e questo si è visto stamane ad Ascoli. «Sono veramente felice – le parole di Ivo Panichi, presidente del Comitato Regionale Marche della Figc – perché oggi è una bellissima giornata di sport e inclusione. Si può dire che qui allo stadio Monterocco gioco in casa. Seguo da oltre dieci anni questa manifestazione, da quando la società Borgosolestà ha iniziato a dare forma e sostanza a questo nobile progetto. In questi anni sono aumentate le squadre e ci auguriamo di poterne avere di ulteriori, possibilmente a nord di Ancona. A tale proposito, abbiamo avviato alcuni contatti e ci sono concrete possibilità in merito. La Figc è onorata di promuovere questo evento, è un piacere e una soddisfazione farne parte».

«Una giornata stupenda – dice il sindaco di Ascoli, Marco Fioravanti – che rimarca come il calcio sia di tutti e unisca chiunque, a prescindere dalle differenze: questo è l’insegnamento veicolato dalla manifestazione odierna. Vivere questa esperienza assieme ai ragazzi, che ci danno spunti incredibili, è gratificante e proficuo. Non è semplicemente un’iniziativa sportiva ma è un momento sociale, di cultura e di visione futura. Mettere tutti nelle condizioni di partire dal medesimo punto di partenza dovrà essere la prerogativa dei prossimi anni». La Divisione Calcio Paralimpico e Sperimentale si occupa dell’organizzazione dell’attività calcistica per calciatori e calciatrici con disabilità cognitivo-relazionali e patologie psichiatriche attraverso tornei nazionali di calcio a 7, promossi dalla FIGC e articolati a livello regionale con il supporto dei Comitati Regionali LND in ben 12 Regioni (Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte – Valle D’Aosta, Puglia, Sardegna, Toscana e Veneto).

La quarta giornata del campionato Marche si svolgerà sabato 25 marzo. La quinta e ultima giornata è invece prevista sabato 6 maggio. La vincitrice di ogni regione disputerà le finali nazionali. Di seguito i risultati delle gare:

Anthropos-Polisportiva Borgosolestà 5-2
Esplora-Montepacini 5-4
Union Picena-Calcio Castelfidardo 1-4
Esplora-Calcio Castelfidardo 3-4
Anthropos-Union Picena 14-2
Polisportiva Borgosolestà-Montepacini 2-5

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Divisione paralimpica e sperimentale: gol ed emozioni per un calcio che è di tutti

AnconaToday è in caricamento