rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Calcio

Cus Ancona contro lo Sporting Altamarca per svoltare la stagione

Scontro diretto in ottica salvezza per la squadra anconetana, che dovrà successivamente affrontare due corazzate come Mestre e Pistoia

Lucrezia, Fenice Venezia Mestre, Sporting Altamarca a quota 6, Prato 5, Cus Ancona 3 assieme al Villorba. Basta leggere questa parte di classifica del girone B serie A2 di Calcio a 5 per rendersi conto di quanto sia importante la gara interna del Cus Ancona contro lo Sporting Altamarca, in programma domani alle 16 al Palacus di Posatora. Uno scontro diretto la cui posta in palio potrebbe rappresentare una autentica svolta per la formazione del Cus Ancona guidata da Francesco Battistini.
«E’ una gara fondamentale sia per la classifica – afferma l’allenatore della compagine dorica - ma anche come scontro diretto. Il vero problema è che noi arriveremo a questa partita con le solite assenze, ma è anche vero che nonostante la sconfitta rimediata a Prato quello che abbiamo fatto in mezzo al campo è stato qualcosa di estremamente positivo. La squadra ha lottato dal primo all’ultimo minuto giocando un calcio offensivo, poi come spesso ci capita abbiamo pagato a caro prezzo certi errori. La grinta e la voglia di fare bene di certo non ci mancano».

Un Cus Ancona in emergenza dovrà fare a meno di Croitoru, Mazzarini, De Luca, Carino e Monti (che peraltro si operato in settimana) oltre che di Fioretti. Assenze pesanti, ma il tecnico preferisce guardare avanti: «Colgo l’occasione per fare un grosso in bocca al lupo a Monti, che si è dovuto sottoporre ad un intervento chirurgico ad una mano. Assenze a parte dobbiamo guardare avanti e tirare fuori il massimo. I ragazzi sanno benissimo il momento che stiamo attraversando, nessuno si è tirato indietro basti pensare che proprio a Prato alcuni di questi hanno messo nelle gambe 40 minuti di gioco. Tanta roba per il calcio a 5. Contro lo Sporting Altamarca potremo recuperare Astuti, tanti dubbi per Federico Benigni che peraltro è fermo da oltre un mese».

Quanto è importante questa gara?
«Chi vince potrebbe iniziare a respirare un aria diversa – conclude il tecnico - a noi quello che manca sono i tre punti persi in casa con la Fenice Venezia proprio nei minuti finali, ma dobbiamo guardare avanti con fiducia anche per il fatto che dopo lo Sporting andremo ad affrontare il Mestre, che al momento è in testa alla classifica e il Pistoia seconda forza del campionato».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cus Ancona contro lo Sporting Altamarca per svoltare la stagione

AnconaToday è in caricamento