Sabato, 16 Ottobre 2021
Calcio

Cus Ancona, countdown terminato: si comincia a Massa

Per la formazione dorica arriva il momento dello storico debutto nel campionato cadetto di calcio a 5: primo impegno in Toscana contro una squadra rinnovata e che punta sulla gioventù

Il conto alla rovescia è praticamente terminato. Domani il Cus Ancona debutterà nel campionato di serie A2, in una partita destinata ad entrare nella storia, visto che i dorici affronteranno il loro primo impegno assoluto nel torneo cadetto. Un avventura che inizierà in casa del Città di Massa, con il tecnico Francesco Battistini che prova a fare il punto della situazione: «Da una parte ci siamo noi con il nostro entusiasmo e la voglia di fare bene, dall’altra troveremo una formazione dotata di ottimi elementi che già lo scorso anno ha raggiunto la zona playoff. Il Città di Massa è una squadra tecnicamente molto valida, che conosce la categoria, e saprà interpretare al meglio questa partita.
Noi ce la metteremo tutta – prosegue il mister - resta il fatto che per il Cus Ancona sarà obbligatorio disputare la gara perfetta. Arriviamo a questo debutto con un paio di giocatori che non sono al meglio della condizione, ma di certo non possiamo piangerci addosso. Chi andrà in campo troverà il modo di dare il massimo. Un debutto complicato, anche se i ragazzi in settimana si sono allenati con tanta intensità». Cus Ancona che in settimana ha risolto il rapporto in comune accordo con Luizinho, il brasiliano arrivato lo scorso mese di ottobre alla corte di Francesco Battistini.

Il presidente del sodalizio toscano, Andrea Vannucci, descrive così il primo impegno stagionale contro i dorici: «Siamo onorati di ospitare il Cus Ancona e sopratutto di condividere con loro questa giornata di sport. Sarà una partita interessante, anche se devo dire onestamente che del Cus Ancona sappiamo davvero poco. Le uniche cose che mi sono state riferite riguardano l’organizzazione del club, ritenuta molto buona, e il fatto che in squadra ci sono giovani di belle speranze ma anche elementi di categoria. Come si dice in questi casi in bocca al lupo e vinca il migliore con la speranza di riuscire a prevalere sul Cus Ancona. Rispetto allo scorso anno – commenta Vannucci - tante cose sono cambiate a cominciare dal tecnico. Abbiamo deciso di affidare la squadra a Giacomo Aliboni che lo scorso anno allenava l’under 19. Puntiamo sui giovani, abbiamo deciso di valorizzare i nostri ragazzi per tale motivo la scelta è ricaduta proprio su Aliboni, un tecnico bravo e preparato che conosce la categoria e la rosa di giocatori che gli è stata messa a disposizione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cus Ancona, countdown terminato: si comincia a Massa

AnconaToday è in caricamento