rotate-mobile
Calcio

Cus Ancona beffato nel finale: la Fenice risorge e si impone 4-3

Dorici al riposo in vantaggio e avanti 3-2 a due giri di lancette dalla fine, ma la squadra lagunare trova nelle battute conclusive l'uno-due che ribalta il punteggio e certifica il successo dei veneti

Sembrerà strano, ma la sconfitta contro la Fenice Venezia Mestre per 4-3 maturata nei minuti finali potrebbe insegnare qualcosa al Cus Ancona, con la formazione universitaria che per la prima volta partecipa al campionato di serie A2 di calcio a 5. Tesi condivisa anche dal tecnico Francesco Battistini: «C’è tanto rammarico per come sono andate a finire le cose - commenta - senza nulla togliere alla formazione ospite. Abbiamo disputato un buon primo tempo andando al riposo sul risultato di 2-1. Alla ripresa delle ostilità siamo riusciti a segnare un altro gol ma da quel momento in poi ci siamo seduti aspettando che finisse la partita. Un errore colossale anche per il fatto che la squadra avversaria poco alla volta è tornata in partita.
A due minuti dalla fine eravamo ancora avanti per 3-2, poi siamo riusciti a prendere due gol uno di seguito all’altro. Potevamo fare sicuramente meglio, ma questa sconfitta, maturata al termine di una sfida che, in caso di vittoria, ci poteva mettere in una posizione di classifica molto più tranquilla, ci deve far capire che in questo campionato ogni errore, ogni singola disattenzione viene pagata a caro prezzo. Tra la serie B e la serie A2 c’è tanta differenza – conclude il coach - in serie B ti puoi permettere certe cose che nel campionato cadetto non sono ammesse».

Cus Ancona che sabato prossimo sarà sul campo del Cobà Porto San Giorgio: «Trasferta difficile contro una squadra costruita per vincere il campionato. Per noi sarà una settimana impegnativa sia a livello fisico che a livello mentale - conclude Battistini - dove i ragazzi dovranno smaltire la delusione rimediata contro la Fenice Venezia Mestre».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cus Ancona beffato nel finale: la Fenice risorge e si impone 4-3

AnconaToday è in caricamento