Venerdì, 17 Settembre 2021
Calcio

La circolare della LND per lo svolgimento di gare con casi accertati di positività al Covid

Nelle direttive emanate mediante comunicato stampa, è contemplato il rinvio di un incontro con più di cinque elementi appartenenti al gruppo squadra positivi al tampone

Con l'inizio dei campionati regionali, previsto per questo week-end, il Comitato Regionale ha ufficialmente diramato le direttive legate a disciplinare lo svolgimento delle gare nei vari tornei, con riferimento alle potenziali problematiche legate alla positività al Covid-19 di uno o più componenti del gruppo squadra. Nell’eventualità in cui uno o più calciatori/calciatrici/staff/dirigenti della squadra risulti/risultino positivo/i al virus SARS-CoV-2 la Società ha l’obbligo immediato di porre in quarantena i soggetti interessati, nel rispetto del vigente protocollo sanitario anti Covid-19, avvisando contestualmente la competente Autorità sanitaria pubblica locale ed isolando al contempo tutti i calciatori/calciatrici/staff/dirigenti individuati come contatti stretti ad alto rischio e che dalla stessa Autorità venissero posti in quarantena, e comunicando quindi al Comitato i nominativi in questione.

Le gare saranno regolarmente disputate qualora non risulti positivo al Covid-19 un numero di calciatori/calciatrici superiore a cinque. Nel caso in cui il numero sia superiore o che nei cinque componenti del gruppo vi siano più di un portiere o più tre “under” e cioè calciatori/calciatrici nati negli anni 2001, 2002, 2003 e successivi per Eccellenza e negli anni 2001, 2002 e successivi per la Promozione, spetterà alla società fare presente - entro e non oltre le 24 ore precedenti – tale situazione la situazione al Comitato che, espletate le opportune verifiche, provvederà al rinvio della gara.
Qualora, dopo il relativo periodo di isolamento/quarantena previsto per i calciatori/calciatrici interessati/e, il numero degli stessi/e contenuto nell’elenco depositato superi il numero di sei la società potrà procedere alla richiesta del rinvio della gara immediatamente successiva. Non saranno considerati nel computo del numero di calciatori/calciatrici superiori a sei ai fini della richiesta di rinvio, i casi positivi che riguardano quelli inseriti nell’elenco comunicato al Comitato Regionale Marche da meno di 10 giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La circolare della LND per lo svolgimento di gare con casi accertati di positività al Covid

AnconaToday è in caricamento