rotate-mobile
Calcio

Minella si scatena, la dura legge dell'ex condanna il Castelfidardo

La squadra di Giuliodori parte bene, passa in vantaggio con Achaval ma presta il fianco alla rimonta del Valdichienti Ponte, che usufruisce di due penalty ed in seguito anche della superiorità numerica dopo il rosso a Ruiz

Il Castelfidardo cede in casa per 4-1 contro il Valdichienti Ponte. Dopo essere andati in vantaggio, i fidardensi hanno subito la rimonta degli ospiti, sorretti dall’ex Santiago Minella in giornata di grazia. Uno stop da mettersi alle spalle quanto prima per guardare avanti. Biancoverdi a caccia dei primi punti di questo campionato iniziato in salita, ma con la consapevolezza di poter solo che migliorare, grazie anche al passaggio del turno di Coppa conquistato infrasettimanalmente ai danni dell’Osimana. Mister Marco Giuliodori si affida al tandem d’attacco Braconi-Achaval, supportati da Cognigni, Valdichienti Ponte risponde con Minella e Palmieri.

Partono forte i fidardensi con pressing alto a conquistare subito la metà campo avversaria, con Ristovski che non riesce a sfruttare un pallone vagante in area già al 5’. Dopo tre minuti padroni di casa in vantaggio: pennellata su punizione di Ristovski, Achaval è il più lesto di tutti ad insaccare per il meritato vantaggio. Un buon Castelfidardo in questa prima frazione, con Ristovski e Crescenzi in netto predominio a centrocampo, mentre gli ospiti si fanno vedere al 25’ con Triana ma il suo tiro è debole. Alla prima vera azione pericolosa il Valdichienti pareggia con Minella, il cui bel rasoterra da destra spiazza David per il parziale di 1-1 al 28’. Veemente la reazione della squadra di mister Giuliodori: Ristovski dopo un paio di dribbling sfodera un bel tiro di poco alto al 32’.

Il risultato cambia di nuovo al 36’: Triana si procura un rigore sul fallo di Francesconi, con Minella che non sbaglia dagli 11 metri per il 2-1. Finale di primo tempo a tinte grigiogialle con gli ospiti che si procurano un altro calcio di rigore al 40’, per fallo di Bandanera su Palmieri, col solito Minella che non sbaglia per la tripletta personale. Primo tempo condizionato dagli episodi, un buon Castelfidardo sia sul piano dell’atteggiamento che nella manovra, ma nel momento di chiudere la gara sono usciti fuori gli ospiti sfruttando alcuni errori, abili nelle ripartenze e nelle opportunità con un Minella glaciale dagli 11 metri. Nella ripresa mister Giuliodori cambia a centrocampo con gli ingressi di Cesca e Fermani, ma a rendersi pericolosi in ripartenza è il Valdichienti col solito Triana, che al 60’ mette di poco a lato la sua conclusione. Le speranze di raddrizzare il match sfumano definitivamente al 60’, con il rosso mostrato a Ruiz dopo una manata al suo avversario. Con l’inferiorità numerica i padroni di casa soffrono e incassano il quarto gol: Palmieri finalizza un’azione personale con la rete che fissa il punteggio sul definitivo 4-1.

Il tabellino:

CASTELFIDARDO – VALDICHIENTI PONTE 1-4 (1-3 p.t.)

CASTELFIDARDO: David, Coppi (63’ Strologo), Fabiani, Francesconi (58’ Cesca), Bandanera, Ruiz, Crescenzi (53’ Fermani), Ristovski, Achaval (75’ Guella), Braconi (85’ Selita), Cognini. All. Giuliodori

VALDICHIENTI PONTE: Rossi, Alessandrini, Tombolini, Omiccioli, Pigini, Celli (46’ Di Molfetta), Triana, Sfasciabasti (63’ Giannini), Palmieri (76’ Del Brutto), Trillini (71 S. Lattanzi), Minella (65’ A. Lattanzi). All. Bolzan

ARBITRO: Venturato (Bassano Del Grappa)
ASSISTENTI: Bellagamba (MC); Morganti (AP)
RETI: 8’ Achaval, 28, 36’ su rig. e 41’ su rig. Minella, 71′ Palmieri

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minella si scatena, la dura legge dell'ex condanna il Castelfidardo

AnconaToday è in caricamento