rotate-mobile
Calcio

Castelfidardo a caccia di punti contro la Sangiustese dell'ex Serie A Tissone

A 270' dalla conclusione del campionato, i fidardensi proveranno al Comunale a fare bottino pieno contro i rossoblù, che in settimana hanno perfezionato l'ingaggio del 37enne centrocampista argentino ex Udinese, Atalanta e Sampdoria

Il Castelfidardo impegnato in uno scontro importante per la classifica. I fidardensi, dopo il punto strappato a Colbordolo, ricevono la visita della Sangiustese. Un match che ha un peso non indifferente visto che le due compagini sono divise solamente da tre lunghezze, con i rossoblù che sopravanzano i fidardensi. Un’occasione importante per i fisarmonicisti per provare ad accorciare ulteriormente la classifica anche se la Sangiustese cercherà di invertire l’ultimo trend negativo, con appena un punto nelle ultime tre uscite. Ed in questo rush finale la squadra maceratese potrà inoltre contare su un rinforzo di lusso: il club è infatti riuscito ad ingaggiare Fernendo Tissone, trentasettenne centrocampista argentino con oltre 300 presenze tra i professionisti ed un passato in serie A con le casacche di Udinese, Atalanta e Sampdoria. I ragazzi di mister Marco Giuliodori, dal canto loro, sono consapevoli dell’importanza della posta in palio e del peso di queste ultime tre partite.

«Ci attende un match tosto contro un’ottima squadra – commenta Leonardo Fabiani – per noi domani sarà un incontro fondamentale, quasi una finale, e dobbiamo a tutti i costi provare a vincere. In settimana ci siamo allenati bene, d’altronde è in settimana che si preparano al meglio le partite, e avremo bisogno ancora una volta dell’apporto del nostro caloroso pubblico». «A questo punto del campionato è vietato sbagliare – dice il tecnico biancoverde, Marco Giuliodori – e per noi la sfida contro la Sangiustese assume quasi le sembianze di match da dentro o fuori. Ci troveremo di fronte una formazione ben attrezzata in ogni reparto, col valore aggiunto rappresentato dall’arrivo di Tissone che va ad aumentare la qualità dell’organico, ma a noi serve vincere. Ci proveremo giocando a viso aperto come abbiamo sempre fatto, anche nell’ultima uscita contro il Gallo strappando un punto importante, sfiorando addirittura la vittoria nonostante l’inferiorità numerica prolungata. Ma quella è acqua passata: ora ci attendono tre battaglie, che probabilmente saranno decise da dettagli. Per questo non andranno commessi errori».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castelfidardo a caccia di punti contro la Sangiustese dell'ex Serie A Tissone

AnconaToday è in caricamento