rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Calcio

Castelfidardo-Recanatese, il commento dei due tecnici

«Abbiamo disputato un buon primo tempo e ci siamo comportati bene anche nella ripresa – dice il tecnico dei fidardensi, Manolo Manoni – ma a condannarci sono stati gli episodi»

Sconfitta amara per un Castelfidardo che ha lottato per tutta la prima metà di gara alla pari con la capolista Recanatese, finendo per pagare a caro prezzo i cinque minuti di black-out ad inizio ripresa che hanno portato all’uno-due ospite decisivo ai fini del risultato finale. Resta per i biancoverdi la consapevolezza di poter tenere testa alle migliori formazioni del lotto - in linea con quanto visto la settimana scorsa a Roma contro il Trastevere – e togliersi altre soddisfazioni, congiuntamente alla crescita di un gruppo giovane che ha dimostrato ancora una volta di non difettare in personalità.

«Abbiamo disputato un buon primo tempo e ci siamo comportati bene anche nella ripresa – dice il tecnico dei fidardensi, Manolo Manoni – ma a condannarci sono stati gli episodi. Abbiamo approcciato bene all’incontro, aggredendo la Recanatese ed arrivando anche a costruirci qualche occasione per passare in vantaggio, senza rischiare nulla in fase difensiva. Poi i due gol in rapida successione hanno cambiato il volto della gara, ma non ci siamo disuniti pur mancando un po’ nella reazione allo svantaggio. La maturazione del gruppo passa comunque anche attraverso queste piccole cadute, che devono essere subito superate, perché ora ci aspetta un’altra partita complicata sul campo del Nereto».

«Questa ottenuta a Castelfidardo è stata una delle vittorie più importanti che abbiamo conquistato in campionato – commenta l’allenatore della Recanatese, Giovanni Pagliari – perché le condizioni del terreno non hanno permesso di giocare bene, ma siamo stati pazienti nell’attendere l’occasione giusta per sbloccare il risultato. Temevamo molto il Castelfidardo, perché è una formazione che in casa ha fatto soffrire tutte le formazioni importanti ed è stata finora l’unica che è riuscita a strappare un punto a Trastevere. Ma la squadra ha dato dimostrazione di maturità, compattezza, soprattutto dopo l’espulsione di Giampaolo che ci ha obbligato a gestire il vantaggio in inferiorità numerica, senza correre troppi rischi nel condurre in porto il match. Complimenti alla squadra, ed ora testa al Notaresco».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castelfidardo-Recanatese, il commento dei due tecnici

AnconaToday è in caricamento