rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Calcio

Sbaffo-Defendi, micidiale uno-due: il Castelfidardo si inchina alla capolista

Due reti ad inizio ripresa permettono alla Recanatese di consolidare il proprio ruolo di leader nel girone F, interrompendo la striscia di risultati utili di un Castelfidardo capace di giocare alla pari per tutto il primo tempo

Il Castelfidardo cede per 0-2 contro la capolista Recanatese e, dopo una striscia di risultati utili, si ferma in casa dopo aver giocato per almeno un tempo alla pari degli avversari. L’ultima uscita casalinga del 2021 per il Castelfidardo ha regalato quindi una sfida di primissimo livello, contro un avversario che ha confermato la sua forza in questo momento, ma i fidardensi escono comunque a testa alta da questa sfida.

Inizio ad alto ritmo con Sbaffo che si fa notare subito dentro l’area di rigore al 3′, ottimo lo stop e tiro di poco alto. Al 19′ anche i padroni di casa si fanno vedere dalle parti di Urbietis, con Braconi che dalla sinistra mette un bel cross tagliato, Bracciatelli impatta bene di testa ma il pallone sorvola la traversa. A metà primo tempo bell’incursione di Gomez, che entra in area e trova Defendi il quale insacca a due passi dalla linea di porta ma è tutto fermo per fuorigioco. La partita si mantiene equilibrata: dopo un inizio a tinte giallorosse, il Castelfidardo alza il baricentro con un ottimo pressing a centrocampo. Un primo tempo gradevole si conclude a reti inviolate, con mister Manolo Manoni costretto al cambio prima del duplice fischio a causa dell’infortunio di De Cesare, con Fermani a coprire il suo posto a centrocampo.

La ripresa parte con gli ospiti che passano in vantaggio dopo soli tre minuti: punizione dalla trequarti, colpo di testa vincente da parte di Sbaffo che prende benissimo il tempo dentro l’area piccola. Il raddoppio ospite arriva subito dopo: al 53′ bellissima azione in verticale dalla destra con Gomez che la mette rasoterra, tap-in vincente di Defendi da due passi per lo 0-2 ed il Castelfidardo costretto ad inseguire il doppio svantaggio. Al 67′ gli ospiti rimangono in dieci: fallo di reazione di Giampaolo su Daniello e rosso diretto per l’esterno dei giallorossi. I fidardensi non riescono a sfruttare la superiorità numerica per l’ottima organizzazione difensiva della Recanatese, che pressa a tutto campo con uno scatenato Gomez. All’84′ si fa vedere il neo entrato Gega che si libera al limite dell’area ma il suo tiro finisce alto di un paio di metri. Dopo cinque i minuti di recupero si conclude la contesa con il risultato che sorride ai leopardiani, i quali restano saldamente in vetta al girone F di serie D.

Il Tabellino:

CASTELFIDARDO – RECANATESE 0-2 (0-0 p.t.)

CASTELFIDARDO: Demalija, Daniello, Baraboglia, Morganti, Mataloni, Hoxha (64′ Cvetkovs), Marcelli (72′ Gega), De Cesare (44′ Fermani), Bracciatelli, Braconi (81′ Murati), Cardinali (89′ Testa). All. Manoni

RECANATESE: Urbietis, Somma, Pacciardi, Ferrante, Quacquarelli, Gomez, Grieco, Minicucci (75′ Sopranzetti), Senigagliesi (46′ Giampaolo), Sbaffo, Defendi (72′ Minella). All. Pagliari

ARBITRO: Marin (Portogruaro)
ASSISTENTI: Beggiato (Schio), Sbardella (Belluno)
RETI: 48′ Sbaffo, 53′ Defendi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbaffo-Defendi, micidiale uno-due: il Castelfidardo si inchina alla capolista

AnconaToday è in caricamento