Calcio

Scivolone Castelfidardo, Napolano lancia il Porto D'Ascoli in vetta

I biancoverdi di mister Manoni battuti di misura nel derby: a decidere il numero 10 ospite che approfitta di una disattenzione difensiva e, su assist di Battista, insacca da due passi il gol vittoria

Il Castelfidardo cade per 1-0 contro il Porto d’Ascoli. I fisarmonicisti incappano nel primo stop in campionato, in un match deciso dagli episodi. Di fronte alla bella cornice di pubblico del “Mancini”, nuovamente vestito a festa dopo un anno di porte chiuse, i ragazzi di mister Manolo Manoni lottano ma non riescono a trovare la via della rete contro un Porto d’Ascoli ordinato che è riuscito a portare a casa l’intera posta in palio.

Prima occasione per i fidardensi dopo 30” con Passalacqua che anticipa Testa in uscita e per poco non sfiora l’autorete. Le squadre si studiano e si difendono con ordine concedendo pochi spazi. Al 19′ Napolano da lontano prova la botta che sorvola la traversa. Sempre il numero 10 ospite approfitta di una disattenzione dei biancoverdi e, su assist di Battista, insacca da due passi il vantaggio ospite. Il Porto d’Ascoli si galvanizza e D’Alessandro da fuori area sfiora la traversa. Il Castelfidardo tenta la reazione ma senza creare particolari pericoli mentre gli ospiti alla mezz’ora sfiorano il raddoppio con una punizione di Napolano che pizzica la parte superiore della traversa. I padroni di casa si vanno vedere al 34′ con un colpo di testa insidioso di Palladini deviato da Testa. Gli uomini di mister Manoni recriminano per due episodi dubbi in area di rigore ospite ma il punteggio non cambia.

Nella ripresa primo squillo per il Porto d’Ascoli con D’Alessandro che, da corner, di testa trova la risposta di Sprecacè. Il Castelfidardo cerca di rendersi pericoloso in avanti tuttavia la retroguardia ospite regge bene. Marcelli al 65′ tenta un tiro cross che sorvola di poco la traversa, mentre due minuti dopo Baraboglia prova una bordata da lontano deviata da Sensi ma Testa in tuffo mette in corner. I ritmi calano ed il gioco diventa molto frammentato. All’80’ Cardinali si libera bene in slalom nell’area avversaria ma la sua conclusione e debole e centrale. Episodio chiave al minuto 81 con Petricci che rimedia il secondo giallo e lascia i suoi in inferiorità numerica. I biancoverdi hanno un’interessante situazione con Rizzi su punizione al minuto 87 ma la palla è preda di Testa. Il Porto d’Ascoli si fa vedere in contropiede allo scadere con Evangelisti ma il suo pallonetto viene bloccato da Sprecacè. Gli arancioni tengono botta e finisce 1-0 per il Porto d’Ascoli.

«Diciamo che è stata una brutta partita da una parte e dall’altra – commenta il mister del Castelfidardo, Manolo Manoni – e loro hanno avuto il merito di fare gol su una bella giocata di Battista anche se non siamo stati esenti da colpe. Abbiamo commesso delle disattenzioni che a questi livelli, contro giocatori d’esperienza, paghi a caro prezzo. Poi abbiamo cercato di recuperare la partita ma non sono soddisfatto della prestazione dei ragazzi, perché abbiamo prodotto poco e siamo stati confusionari. Però ecco ai punti poteva starci anche un pareggio e non meritavamo la sconfitta ma queste sono partite che vengono decise da un episodio».

Il Tabellino:

CASTELFIDARDO – PORTO D’ASCOLI 0-1 (0-1 pt)

CASTELFIDARDO: Sprecacé, Morganti (57′ Daniello), Baraboglia, Gega, Mataloni, Marcelli (66′ Hoxha), Bracciatelli, Palladini (85′ Altobello), Braconi, Rizzi, Cardinali. All. Manoni

PORTO D’ASCOLI: Testa, Petrini, Passalacqua, Sensi, Pasqualini, Petricci, D’Alessandro, Evangelisti, Verdesi (66′ Pietropaolo), Napolano (75′ Shiba), Battista (66′ Battisti, 87′ Rossi). All. Ciampelli

ARBITRO: Adil Bouabid (Prato)
ASSISTENTI: Vagheggi di Arezzo e Laici di Valdarno
RETE: 21′ Napolano

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scivolone Castelfidardo, Napolano lancia il Porto D'Ascoli in vetta

AnconaToday è in caricamento