rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Calcio

Carrarese-Ancona, la gioia di Donadel: «E' la vittoria del gruppo»

Il tecnico dei biancorossi sottolinea la solidità di una squadra in cui tutti, nessuno escluso, hanno dato un contributo: «La qualità c’è, la coesione anche: se diventiamo ancora più compatti, per chiunque ci incrocerà sarà durissima»

L’happy-end nei minuti finali comincia ad essere una piacevole consuetudine per l’Ancona nei play-off. In pieno recupero era arrivata la rete dell’1-1 contro la Lucchese, a ridosso del 90’ è giunto il rigore che ha spedito i dorici alla fase nazionale dei play-off, al termine di una gara sotto il segno della compattezza, generosità e determinazione. «L’avevamo preparata così – dice il tecnico dell’Ancona, Marco Donadel – con l’intenzione di essere molto aggressivi, restare alti a differenza di quanto accaduto contro la Lucchese in cui abbiamo avuto un atteggiamento più attendista. Ma è una delle qualità di questo gruppo, estremamente versatile e che pertanto si può adattare a diversi tipi di partita. Poi è chiaro che è lo stato di forma a rendere possibile una strategia che è anche dispendiosa dal punto di vista fisico, e che ti espone a rischi contro una formazione piena di ottimi giocatori come la Carrarese: ma era quello che dovevamo fare, avevamo solo la vittoria come risultato utile per passare il turno ed alla fine siamo riusciti a tagliare questo traguardo».

Un finale che ha visto l’Ancona in campo con la quasi totalità degli attaccanti presenti in rosa, ma l’allenatore biancorosso non la etichetta come “mossa della disperazione”. «Per sbloccare questa partita avevamo previsto più...step – afferma – e negli ultimi venti minuti era stato pianificato il ricorso ad un assetto offensivo per portare a casa la vittoria. Ma quello che mi preme sottolineare è il grande apporto offerto da tutti, persino da chi non è entrato ma stando in panchina sosteneva i ragazzi in campo. C’è gente che è entrata per un quarto d’ora e si è dannata l’anima, per questa maglia e per spingere i compagni di squadra alla vittoria, ed è una cosa che va detta perché in primis questo qui è un successo del gruppo, l’abbiamo vinta col gruppo. La qualità c’è, la coesione anche: se diventiamo ancora più compatti, per chiunque ci incrocerà sarà durissima».

Ora c’è attesa per capire quale sarà la prossima avversaria. «Sì, attendiamo il sorteggio, ma arrivati a questo punto – conclude Donadel – sappiamo già che ci troveremo di fronte un avversario di valore. Sarà un’altra corsa, come lo è stata questa visto che alla fine questa sfida così delicata è stata preparata in un giorno o poco più, oltretutto dopo una battaglia come quella contro la Lucchese. Se ho preferenze? No, sono tranquillo perché so di avere un grande gruppo, ed una rosa con tante soluzioni e tutti giocatori di qualità, a prescindere dagli undici che schiero dall’inizio. E chi lo sa, magari ora qualcuno comincia ad augurarsi di non trovarsi questa Ancona davanti».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carrarese-Ancona, la gioia di Donadel: «E' la vittoria del gruppo»

AnconaToday è in caricamento