Calcio

La Biagio Nazzaro e quell'amaranto indigesto ai tifosi: le precisazioni della società

Polemiche per la maglia indossata dalla formazione chiaravallese nel match di Coppa a Jesi. Svelato l'arcano: era la terza maglia, ed il 1905 fa parte della corretta denominazione del fornitore del materiale tecnico

Più del risultato, potè la maglia. O meglio il suo colore. Non è stata infatti l’uscita di scena della Biagio Nazzaro dalla Coppa, dopo il pareggio del “Carotti”, a scatenare le polemiche tra i tifosi della formazione chiaravallese, quanto piuttosto la terza maglia utilizzata dalla squadra nel match esterno contro la Jesina. Quell’amaranto e quel 1905 a fare bella mostra sul petto hanno evidentemente prodotto un cocktail cromatico-numerico tale da far accostare la Biagio al Piano San Lazzaro, come qualcuno nei commenti social ha puntualizzato, spingendosi addirittura ad affermare che le casacche fossero di...riciclo.

Nel merito, è stata la società chiaravallese a prendere una chiara posizione, svelando l’arcano e spiegando la...curiosa coincidenza numerica. “In merito alle polemiche sollevate dalla maglia indossata mercoledì 22 settembre, in occasione della gara di Coppa Italia Eccellenza tra Jesina e Biagio Nazzaro – si legge nel comunicato stampa - la società rossoblù intende chiarire che non si tratta assolutamente di un’imitazione o riciclaggio di casacche di altri club. Si tratta semplicemente della terza maglia ufficiale per la stagione 2021/2022, utilizzata per preservare le prime due (rossoblù e bianca) non sapendo quale sarà richiesta dalla terna arbitrale per la partita di domenica in campionato contro un avversario che ha colori biancorossi.

Detto che il colore amaranto possa piacere o meno - prosegue il comunicato - la terza maglia è nuova, non riciclata, e ha evidente sul petto il logo ufficiale BNC, come dimostra la foto di copertina. Il 1905 in alto nella maglia e a sinistra nei calzoncini è la marca del materiale tecnico, prodotta dalla 1905 FOOTBALL WEAR di Chiaravalle, nata nel 2012 e da anni fornitrice di abbigliamento sportivo per le e società della zona, tra cui la nostra.
Chiediamo dunque alla nostra affezionata tifoseria, che rappresenta da sempre il valore aggiunto, di rispettare la linea di abbigliamento sportivo 1905 FOOTBALL WEAR, che nulla ha a che vedere con il nostro anno di fondazione, e di stringersi ancor più attorno alla squadra, aiutandola a prendere il passo giusto in campionato”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Biagio Nazzaro e quell'amaranto indigesto ai tifosi: le precisazioni della società

AnconaToday è in caricamento