rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Calcio

La Biagio non graffia, il Montecchio sì: la capolista si impone 2-0

Non basta una buona prova ai rossoblù, con carenze offensive e privi di alcune pedine fondamentali che potrebbero fare la differenza, per fermare la marcia dei pesaresi, ora a +10 dalle inseguitrici

Nessuna sorpresa: il Montecchio, a differenza della Biagio, sa pungere e capitalizzare al meglio le occasioni e del resto la classifica riassume fedelmente il divario tra le due squadre. I rossoblù non hanno demeritato e sul piano dell’impegno nulla può essere loro addebitato, ma con gli evidenti limiti che la squadra presenta, soprattutto in chiave offensiva, unitamente all’assenza di alcune pedine fondamentali che potrebbero fare la differenza, era impresa improba salvare lo scalpo. Il Montecchio ha vinto d’autorevolezza, come si addice a una grande squadra. Non ha fatto sfracelli, ma con un paio di fiammate piazzate al momento giusto ha archiviato una pratica che poteva anche farsi complicata, volando a + 10 sulle più immediate (si fa per dire) inseguitrici.

Al via la Biagio si presenta con un 4-4-2 che tende al 4-5-1: rientra Agostinelli, ma manca Borocci, che ne avrà ancora per parecchio. La punta centrale è Cavaliere, con Giacconi in appoggio, ma che staziona una decina di metri alle sue spalle. A centrocampo, fuori Marengo per noie fisiche, spazio a Cecchetti in mediana e Rossini in regia, con Domenichetti che torna sulla fascia sinistra e Marasca che “alza” così la sua posizione. Nel Montecchio Paoli e Dominici sono infaticabili motori della mediana, l’ex Bellucci e Passeri (dai tratti fisici analoghi) sono i mastini a presidio dell’area, Vegliò e Peluso le due rapide punte.

La Biagio regge bene il confronto e non rischia nulla fino al 41’, se si eccettua una potente conclusione di Peluso al 16’ che termina a fil di palo. Quasi in chiusura di tempo, tuttavia, si spacca la partita: Peluso recupera con mestiere un pallone dai sedici metri, fila via sulla sinistra e appoggia al centro per Vegliò, al quale basta spingere dentro sotto misura. Al 52’ la Biagio costruisce la più bella palla gol dell’intero incontro: Terranova mette in mezzo un pallone col contagiri e Marasca si presenta tutto solo all’impatto, alzando però la conclusione a non più di cinque metri dalla porta. Non sbaglia invece il Montecchio al 61’: calcio piazzato battuto da Bastianoni, che prova e trova lo schema, palla per Dominici e appoggio di testa per l’accorrente Bellucci, il quale arriva in corsa e di piatto infila alle spalle di Tomba. La partita finisce qui, perché la Biagio non ne ha più e il Montecchio controlla agevolmente fino alla fine. Tomba sventa in angolo su Rossi allo scadere, poi in pieno recupero Paoloni sorvola su un atterramento sospetto di Dominici, che evita alla Biagio un passivo più pesante.

Il Tabellino:

BIAGIO NAZZARO-K SPORT MONTECCHIO 0-2 (0-1 p.t.)

BIAGIO NAZZARO CHIARAVALLE: Tomba, Terranova, Domenichetti (67’ Brocani), Mozzoni, Ortolani (80’ Pacenti), Cecchetti, Giacconi, Rossini, Cavaliere (57’ Coppari), Agostinelli (90’ Pergolini), Marasca (71’ Angelani). All. Pazzaglia

K SPORT MONTECCHIO: Celato, Pizzagalli, Baruffi, Paoli, Bellucci, Passeri (80’ Fontana), Bastianoni (88’ Ferrini), Dominici, Vegliò (62’ Rossi), Peluso (65’ Sartori), Mazzari (77’ Baldelli). All. Lilli

ARBITRO: Paoloni (AP)
ASSISTENTI: Morganti (AP), Dahou (Jesi)
RETI: 41’ Vegliò, 61’ Bellucci

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Biagio non graffia, il Montecchio sì: la capolista si impone 2-0

AnconaToday è in caricamento