rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Calcio

Biagio, la gioia dopo la tempesta: Jesina battuta 1-0

I rossoblu vincono il derby al termine di una domenica movimentata, cominciata con le irrevocabili dimissioni di mister Omiccioli. In panchina va Fabio Favi, responsabile del settore giovanile chiaravallese, mentre il gol vittoria porta la firma di Frulla

Ritorna a vincere la Biagio Nazzaro. In condizioni che definire complicate è un eufemismo, cioè con una squadra rabberciata, la cui panchina era composta da tutti “under” a eccezione di Marziani, ed alla guida tecnica il neo trainer Fabio Favi, chiamato in tutta fretta al capezzale della squadra dopo le dimissioni improvvise di Mirco Omiccioli a poche ore dall’incontro. Nel derby con la Jesina si è materializzata così quella brusca inversione di tendenza auspicata, frutto di uno “scossone” che evidentemente c’è stato. Non c’è però solo il risultato a premiare la formazione chiaravallese, ma anche la grande caparbietà con cui è arrivato: si è vista una squadra attenta ed equilibrata in ogni reparto, soprattutto quello difensivo (notoriamente un “tallone d’Achille"), ma sopratutto orgogliosa, grintosa, caratterialmente superba, vogliosa in tutti gli effettivi di arrivare per prima su ogni pallone.

La vittoria alla resa dei conti è scaturita da un episodio, ma si può considerare meritata se si prende in esame il poco, anzi praticamente il nulla che è stato concesso ad un avversario quotato come la squadra di mister Strappini. Senza gli squalificati Carbonari, Rossini, Gregorini e l’infortunato Pierandrei, Favi ha sistemato la difesa confermando Gatti (stavolta a destra) e Bellucci, facendo altresì leva sul rientro di Marini. In avanti spazio a Frulla e Pieralisi, con Ruzzier arretrato e Gaia a dar manforte a Gallotti in mediana. La Jesina si presenta sostenuta da una buona cornice di tifosi e con il chiaro proposito di far suo l’incontro. Già in avvio, però, si intuisce che per i leoncelli sarà tutt’altro che una passeggiata. Al 2’ Gallotti lancia Pieralisi, il quale offre una deliziosa palla a Ruzzier, che arriva in corsa ma si fa ribattere la conclusione dall’attento Minerva. Risponde la Jesina al 4’: Monachesi ha sui piedi una palla buona, tenta il dribbling a rientrare su Giovagnoli, ma in seconda battuta il centrale rossoblù interviene, impedendo la conclusione. Un destro alto di Cameruccio non fa male al 14’, mentre un minuto dopo lo stesso “sette” jesino approfitta dell’unica disattenzione difensiva chiaravallese, cercando di superare Tomba in uscita, ma il palo gli strozza la gioia del gol. Al 30’ è Ruzzier a chiamare in causa Minerva, che risponde in due tempi. Al 35’ scatto in profondità di Martedì e traversone per la testa di Perri, che anticipa Gatti sullo scatto ma impatta debolmente il pallone, permettendo a Tomba una comoda parata. Botta secca dai diciotto metri di Bellucci al 37’ e nuova risposta di Minerva, che si oppone coi pugni.

Nella seconda metà di gara, Strappini lancia Zagaglia per l’ex Giovannini, ma la Jesina non punge. Passa invece la Biagio al 17’: Frulla approfitta di uno svarione dei centrali in maglia rossa, arpiona un lancio lungo, fila via palla al piede per poi superare Minerva. Di lì a poco la Jesina, nelle cui file era nel frattempo subentrato Rossi, gioca tutte le carte a disposizione, inserendo nell’ordine Evangelisti, Tiriboco e Nazzarelli, ma al di là della sterile supremazia nel possesso palla non trova mai la via della porta. Dopo qualcosa come sette minuti di recupero, il triplice fischio di Orazietti scatena l’urlo liberatorio di tifosi, mister e giocatori di casa.

Il Tabellino:

BIAGIO NAZZARO – JESINA 1-0 (0-0 p.t.)

BIAGIO NAZZARO: Tomba, Gatti, Bellucci, Gaia, Marini, Giovagnoli, Frulla (75’ Paccamiccio), Gallotti, Ruzzier (87’ Parasecoli), Pieralisi, Brega. All. Favi

JESINA: Minerva, Martedì, Domenichetti, Garofoli (68’ Evangelisti), Lucarini, Mistura, Cameruccio (54’ Rossi), Giovannini (46’ Zagaglia), Perri, Jachetta, Monachesi. All. Strappini

ARBITRO: Orazietti (Nichelino)
ASSISTENTI: Bruscantini (MC), Cordella (PU)
RETI: 63’ Frulla

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biagio, la gioia dopo la tempesta: Jesina battuta 1-0

AnconaToday è in caricamento