rotate-mobile
Calcio

La Biagio Nazzaro ci ha preso gusto: Giacconi e Ortolani silenziano la Fermignanese

Due reti nel secondo tempo permettono ai rossoblù di allungare la striscia di risultati utili consecutivi (quattro vittorie e due pareggi nell'ultimo mese e mezzo), mentre il portiere Tomba raggiunge i 569 minuti di imbattibilità

Incubo bassa classifica definitivamente cancellato, striscia positiva che si allunga, Tomba che raggiunge i 569’ di imbattibilità. In casa rossoblù ci sono tutti i presupposti per trascorrere una Pasqua serena, sebbene guardando la classifica venga voglia di mordersi i gomiti per quel che poteva essere e non è stato, ma anziché piangere sul latte versato è meglio ragionare su quelli che dovranno essere i punti fermi per ripartire con ambizione l’anno venturo. La Fermignanese è stato un osso duro e lo si sapeva. La Biagio ha dilapidato palle gol preziose nel primo tempo e ha chiuso la partita nel secondo, vale a dire nella frazione in cui ha sofferto di più il carattere dei ragazzi di Teodori, che nell’ultima mezzora avrebbero ampiamente meritato il pareggio, ma il calcio, si sa, ha poco a che fare con la logica.

La gara inizia con la Biagio in avanti: al 5’ Borocci prova la stoccata dai diciotto metri, ma il baricentro del corpo non si abbassa e il pallone vola alto. All’8’ illuminante lancio di Coppari per Pieralisi, che prova senza esito il destro in corsa. Al 20’ lo stesso centravanti di casa è autore di una pregevole apertura, di prima intenzione, che libera Agostinelli sulla destra, percussione e cross teso del tornante a centro area, dove i difensori biancoazzurri riescono a cavarsela con qualche patema. Al 25’ rinvio troppo disinvolto di Cappuccini, Borocci lo intercetta e s’invola sulla sinistra, finendo per offrire a Marengo, solissimo a centro area, la più comoda delle palle gol, che il piemontese si divora calciando alto. Al 38’ Pieralisi approfitta di un’incertezza difensiva dei lanieri, s’incunea tra i centrali e fila verso il portiere, facendosi però ribattere la conclusione da posizione più che propizia.

L’inizio ripresa non muta cliché: al 53’ dribbling a rientrare e tiro di Agostinelli, intercettato coi pugni da Cappuccini. Al 57’, finalmente, arriva il vantaggio: Coppari, su punizione, pennella per la testa di Pieralisi, Cappuccini respinge e Ortolani, da due passi, raccoglie e infila. Subito il gol, Teodori cerca di raddrizzare la partita con quattro cambi in simultanea: la freschezza degli innesti spinge la Fermignanese, che di colpo si fa padrona dell’incontro, schiacciando i rossoblù a ridosso della propria metà campo. Il forcing laniero potrebbe dare i suoi frutti al 63’, quando Marasca salva sulla linea il diagonale di Loberti, e appena dieci secondi dopo quando è la traversa, a portiere battuto, a negare la gioia della rete al colpo di testa di Izzo. Al 78’ ancora pericolo per la retroguardia di casa: Labate sfonda sulla sinistra e mette al centro, Gori tenta l’acrobazia, calciando al volo, due attaccanti sotto porta si fiondano sul pallone senza riuscire a spingerlo dentro. E non basta, perché al minuto 80 lo stacco aereo di Labate manca la porta per pochi centimetri. La Biagio tiene e in pieno recupero chiude i giochi con una ripartenza letale di Giacconi, appena entrato, che parte dalla propri metà campo in beata solitudine, aggira Cappuccini in uscita e deposita comodamente in rete.

Il Tabellino:

BIAGIO NAZZARO-FERMIGNANESE 2-0 (0-0 p.t.)

BIAGIO NAZZARO CHIARAVALLE: Tomba, Terranova (35’ Pacenti, 88’ Indelicato), Marasca, Brocani, Ortolani, Petoku, Agostinelli, Marengo (79’ Rossini), Pieralisi (73’ Montagnoli), Coppari (88’ Giacconi), Borocci. All. Pazzaglia

FERMIGNANESE: Cappuccini, Labate, Masullo, Cleri (60’ Loberti), Fraternali, Patarchi (60’ Mariotti), Garota (60’ Volpini), Cusimano, Izzo (76’ Agostini), Bozzi, Di Simoni (60’ Gori). All. Teodori

ARBITRO: Cacchiarelli (San Benedetto del Tronto)
ASSISTENTI: Beldomenico (Jesi), Nazeraj (FM)
RETI: 57’ Ortolani, 92’ Giacconi

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Biagio Nazzaro ci ha preso gusto: Giacconi e Ortolani silenziano la Fermignanese

AnconaToday è in caricamento