rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Calcio

Biagio Nazzaro-Fabriano Cerreto, le dichiarazioni di mister Malavenda

L'allenatore della formazione chiaravallese elogia i suoi: «Credo ciecamente nei miei ragazzi: non so se siamo quelli di domenica o quelli di oggi, ma questa squadra ha un cuore grande, degno della Biagio»

E’ la vittoria che archivia una settimana complicata. Tre punti che non sono la panacea di tutti i mali, ma che permettono di voltare pagina dopo una cocente sconfitta come quella rimediata una settimana fa al “Carotti”. La Biagio Nazzaro, o meglio il suo tecnico, lo ha fatto assumendosi il rischio di scendere in campo con la stessa squadra strapazzata a Jesi. Per necessità contingenti, ma anche per scelta, al fine di spingere i giocatori a smaltire le scorie accumulate dopo lo 0-7 della passata domenica, facendo leva sul loro orgoglio e puntando su un naturale desiderio di riscatto.

«Diciamo che c’erano comunque delle mancanze – afferma l’allenatore della formazione chiaravallese, Giammarco Malavenda - non siamo riusciti a recuperare gli infortunati, ma ho voluto dare una motivazione in più ai ragazzi sotto questo aspetto, rimettendo la squadra che avevo schierato a Jesi. Questo significa, da una parte, che il calcio è veramente matto, dall’altra che credo ciecamente nei miei ragazzi. Non so se siamo quelli di domenica o quelli di oggi, pero so che questa squadra ha un cuore grande, degno della Biagio. Ce la giocheremo con tutti, sperando di recuperare qualche elemento, ma oggi faccio i complimenti sia a quelli che hanno giocato dall’inizio, sia ai subentrati e sia a quelli che non hanno giocato, perché sono loro la nostra forza».

L’inizio di match è stato contratto. Tanta era l’importanza della posta in palio, anche per un Fabriano Cerreto presentatosi a Chiaravalle dopo aver vinto la sua prima partita in campionato, ma soprattutto per una Biagio Nazzaro prudente nell’approccio ed intenzionata a non ripetere gli stessi errori commessi contro la Jesina.
«Sì, normale. Loro venivano da una vittoria – conferma il mister rossoblu - ma erano pur sempre in una situazione di classifica delicata, noi venivamo da una scoppola incredibile e c’era tensione. Si è visto, ci stava, però la mia squadra è stata brava ad essere determinata e lucida, soprattutto nel secondo tempo. Oggi i ragazzi si meritavano pienamente questa vittoria, perché domenica e lunedì scorsi erano stati due giorni bruttissimi, sportivamente parlando. Io ho detto loro di andar dentro e riscattarci subito ed è proprio quello che hanno fatto».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biagio Nazzaro-Fabriano Cerreto, le dichiarazioni di mister Malavenda

AnconaToday è in caricamento