rotate-mobile
Calcio

Melchiorri subito "on fire", ma la Vis acciuffa un Ancona sciupona

Dorici padroni del campo nella prima ora di gioco, in vantaggio con il "Cigno" di Treia arrivato ieri in biancorosso, ma raggiunti sul pari a metà ripresa dopo non aver capitalizzato diverse occasioni per raddoppiare

L’Ancona si gode un Melchiorri subito protagonista, ma non va oltre l’1-1 contro la Vis Pesaro, allungando la striscia di risultati utili consecutivi ma mettendo in cassaforte, oltre al punto che muove la classifica, anche una bella compilation di rimpianti. Sono soprattutto le due lunghezze perse per strada infatti a pesare nell’analisi una gara che ha visto per un’ora la formazione di Colavitto padrona del campo, ma anche colpevole di cincischiare al momento di infliggere il colpo del k.o. ai pesaresi, complice anche un po’ di sfortuna. La rete subita a metà ripresa punisce allora i biancorossi, sorpresi dal pareggio ospite e autori di un forcing improduttivo, non utile a rimettere il naso avanti e festeggiare.

L’avvio è all’insegna degli applausi per il...ballo dei debuttanti: in pista ci sono l’acclamato Melchiorri, biancorosso da ventiquattro ore, mentre dalla parte opposta c’è l’ex Gerardi, all’esordio in maglia Vis dopo il rinvio dell’ultima partita dei pesaresi in cui con ogni probabilità sarebbe stato impiegato dal primo minuto. Bastano venti minuti al Cigno di Treia per cantare: dopo il primo quarto d’ora di partita contrassegnato da ritmi blandi, un fallo di mano in area di Coppola sul rinvio di Bakayoko manda sul dischetto la punta appena arrivata da Perugia, che non sbaglia regalando il vantaggio ai dorici. Cinque minuti più tardi è ancora il numero 11 della squadra biancorossa a dare spettacolo districandosi con successo nell’area pesarese, per poi innescare Simonetti la cui conclusione va a sbattere contro la traversa, e successivamente si mette in proprio e spara su Farroni il pallone del 2-0. Non pervenuta la Vis nel primo segmento di gara, anche grazie ad un accorta fase difensiva dei padroni di casa impeccabile nel concedere agli avversari solo le briciole. E prima del duplice fischio è ancora l’Ancona a sfiorare la rete, con al 34’ ed al 41’ di nuovo Petrella a mancare di poco il bersaglio.

Medesimo spartito nella ripresa: sempre l’Ancona a menare le danze, Vis chiusa a riccio incapace di alleggerire la pressione. E sempre Melchiorri a distillare occasioni a ripetizione: al 54’ impiatta la frittata fatta dal neo entrato Gavazzi (retropassaggio errato) ma Petrella si divora tutto a porta praticamente sguarnita, poco dopo non inquadra lo specchio con un colpo di testa ed un tiro a giro, ed in mezzo si registra anche il tap-in da posizione privilegiata di De Santis che non ha fortuna. Gol sbagliati (tanti) e gol subito: la Vis Pesaro nell’unica concreta occasione costruita nel match castiga i dorici. Iniziativa di Gerardi che centra a beneficio di Ghazoini dimenticato dalla difesa locale il quale non sbaglia e buca Perucchini per la prima volta dopo 532’ di imbattibilità. Doccia fredda per l’Ancona che fatica a rimettersi in carreggiata: l’assedio dei dieci minuti finali non produce granché, fatta eccezione in pieno recupero per un fiacco tentativo di Di Massimo. Pareggio che premia la Vis oltre i suoi meriti, e frena un’Ancona che si morde le mani.

Il Tabellino:

ANCONA-VIS PESARO 1-1 (1-0 p.t.)

ANCONA: Perucchini, Mezzoni, Mondonico, De Santis, Brogni, Gatto (76’ Mattioli), Simonetti, Prezioso (58’ Paolucci), Petrella (76’ Di Massimo), Melchiorri, Moretti. All. Colavitto

VIS PESARO: Farroni, Rossoni (46’ Gavazzi), Tonucci, Bakayoko, Ghazoini, Di Paola (88’ Venerandi), Aucelli (69’ Astrologo), Coppola, Borsoi (81’ St Clair), Gerardi (81’ Mamadou Ngom), Pucciarelli. All. Brevi (squalificato)

ARBITRO: Longo (Cuneo)
ASSISTENTI: Dell’Arciprete (Vasto), Cadirola (Milano)
RETI: 21’ Melchiorri su rig., 68’ Ghazoini

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Melchiorri subito "on fire", ma la Vis acciuffa un Ancona sciupona

AnconaToday è in caricamento