rotate-mobile
Calcio

Ancona, la spinta del “Del Conero” per salire sulla...Torres

Biancorossi in campo per allungare la striscia di risultati positivi e tenere il passo delle prime, contro la formazione sarda in formazione largamente rimaneggiata causa infortuni e squalifiche

Contro la Torres, con il pubblico a spingerla, per provare a far rientrare il carrello e continuare le operazioni di decollo. Quella che attende la visita della formazione sarda è un Ancona con le cinture ben allacciate, che butta l’occhio ad una graduatoria estremamente compressa – le prime otto sono raggruppate in tre soli punti – ed anche al mini tour de force che vedrà i dorici scendere in campo tre volte nel breve volgere di otto giorni. Non c’è, quindi, solo la possibilità di allungare una striscia di risultati positiva a pompare adrenalina e fiducia, ma anche l’oggettiva chance di andare a respirare l’aria frizzante in prossimità della vetta. Il popolo biancorosso, numerosissimo a Cesena, risponderà presente all’appello, con la società che ha varato un...listino prezzi agevolato per garantire una cornice di pubblico delle migliori occasioni. Toccherà alla squadra fare altrettanto, dando continuità a gioco e risultati delle ultime settimane.

L'avversario

La Torres, che vanta la terza miglior difesa nei match esterni di tutta la Lega Pro (quattro reti subite, meglio solo Pordenone e FeralpiSalò nel Girone A) ha avuto un inizio di novembre incoraggiante, con la vittoria sul Montevarchi ed il pareggio di Rimini, a cui va aggiunta anche l’ora abbondante di gioco in cui i rossoblù sono riusciti ad imbrigliare l’attuale capolista Reggiana, prima di capitolare complice il doppio rosso a Lisai e Garau. E proprio le assenze costituiscono la principale criticità da affrontare nella trasferta in riva all’Adriatico: oltre ai due espulsi nell’ultimo match, anche Lora è stato appiedato dal giudice sportivo per somma di sanzioni. Forfait a cui si aggiungono quelli di Scotto (alle prese con la riabilitazione dopo il secondo intervento di questo 2022 allo scafoide), Ruocco (fermato da uno stiramento) e Sanat (che contro la Reggiana ha riportato la frattura al perone con interessamento della caviglia sinistra), a rendere obbligate le scelte per ciò che concerne il reparto offensivo. Dita incrociate per Liviero, per cui si tenterà un recupero in extremis, il quale dovrebbe agire da esterno alto a sinistra con il rientrante Masala sul versante opposto.

Le ultime in casa biancorossa

Situazione meno…emergenziale per mister Colavitto, che in un momento così propizio per la squadra biancorossa si trova anche nella condizione di ponderare le sue scelte osservando il calendario, che presenta a stretto giro di posta la trasferta sul campo della Carrarese martedì pomeriggio ed un nuovo impegno al “Del Conero” sabato prossimo con l’Alessandria. Ipotizzabile quindi un utilizzo part-time di Spagnoli (che ha lavorato a parte dopo la botta subita a Cesena) ed un tridente “light” con Di Massimo, Moretti e Lombardi, senza escludere la candidatura di Mattioli. Da verificare anche la conferma della difesa a tre varata all’Orogel Stadium, con Mondonico, De Santis e Bianconi, soluzione che consentirebbe di schierare un centrocampista in meno – Mezzoni e Martina agirebbero a tutta fascia allineandosi al comparto mediano – con migliore marginalità di manovra sugli eventuali cambi in corso d’opera, visto che nelle rotazioni non entreranno Paolucci (noie muscolari) e Simonetti (squalificato). Fischio d’inizio alle 14.30, direzione di gara affidata a Erminio Cerbasi di Arezzo, con il supporto di Luca Chiavaroli di Pescara e Luca Bernasso di Milano e del quarto uomo Domenico Petraglione di Termoli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancona, la spinta del “Del Conero” per salire sulla...Torres

AnconaToday è in caricamento