Martedì, 16 Luglio 2024
Calcio

Ssc Ancona: documentazione consegnata, domani la decisione della Figc. Il neo presidente Brilli: «Una nuova era per il calcio anconetano»

Attorno alle 17,45 il sindaco Daniele Silvetti ha ottenuto la ricevuta dell'avvenuta consegna degli assegni e delle carte richieste dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio. Domani la società dovrebbe inoltre ottenere la fidejussione di 31mila euro necessaria per l'iscrizione in serie D

ROMA – Documentazione e assegni a garanzia consegnati. L’Ssc Ancona ha adempiuto a tutti i suoi doveri previsti entro oggi e, presumibilmente nella giornata di domani, riceverà una risposta definitiva dalla Figc in merito all’iscrizione in sovrannumero alla Serie D. Il sindaco di Ancona Daniele Silvetti e l’attuale presidente della neo-costituita società Gianluca Brilli sono giunti alla Figc di Roma attorno alle 16, ottenendo la ricevuta di consegna di tutta la documentazione consegnata attorno alle 17,45. Adesso non resta che aspettare il parere dell’organo competente che, come detto, si esprimerà con ogni probabilità entro la mattinata di domani. Per il giudizio definitivo della Covisod (e non della Covisoc come praticamente tutti credono) e per l’iscrizione ufficiale in serie D occorrerà invece attendere ancora un po’. La nuova società avrà tempo sino all’11 luglio per espletare tutte le formalità per l’iscrizione al prossimo campionato 2024/2025; nel frattempo, l’amministrazione comunale ha concesso, nella seduta di giunta di questa mattina, con delibera, l’uso dello Stadio "Del Conero" al nuovo club ed ha ricevuto dal Comitato dei Marchi l’indicazione di fornire gli stessi ad uso della nuova SSC Ancona Calcio.

Nel mentre nella giornata di domani Brilli andrà in un istituto bancario per ottenere la fidejussione necessaria all’iscrizione in serie D. Essendo questa di 31mila euro non dovrebbero sorgere problemi di sorta. «Abbiamo consegnato tutto – sono state le parole del sindaco Silvetti – ma io ho soltanto accompagnato il presidente Brilli. Il resto lo ha fatto tutto lui e quindi è giusto che parli lui» E così per la prima volta prende parola il presidente di questa fase tecnico-giuridica-transitoria Gianluca Brilli: «Ci tengo anzitutto a ringraziare il gruppo imprenditoriale per cui lavoro (la Polci Edilizia di Belforte del Chienti, ndr) e poi tutti gli altri imprenditori che hanno dato vita a questo progetto. In primis Stefano Marconi».

La corsa contro il tempo continua e «altri sono gli adempimenti da sbrigare» ma di una cosa Brilli è certo: «Si inaugura una nuova era, una nuova frontiera per il calcio anconetano, di cui sono un grande tifoso anche se motivi di lavoro mi hanno portato a vivere nel maceratese». Questo perché «vi sono tutte persone per bene e che vogliono fare bene». Uno sguardo particolare è infine rivolto «ai giovani. Perché tutti quelli coinvolti vogliono ridare dignità a loro e alle loro famiglie dopo quello che hanno passato nell’ultimo mese».

Nel mentre nella giornata odierna altri protagonisti della Ssc Ancona non si sono risparmiati nei commenti su Facebook. Su tutti Stefano Marconi. Mr. Rays si è tolto più di un sassolino dalla scarpa intervenendo su varie bacheche dei tifosi. Il post più significativo era e resta però quello in cui afferma che «400.000 euro non mi cambiano la vita, anche se non sono un magnate… e nemmeno un malese…». Ma non può di certo essere dimenticata la foto dei due assegni da 200 mila euro ciascuno, staccati per essere consegnati al sindaco.

Decisamente più toccante quanto detto dal nuovo mister Massimo Gadda: «Ieri mi avresti chiamato di sicuro. Buon compleanno amico mio ovunque tu sia. Ti voglio bene». Il tutto con la foto dell’indimenticato difensore dorico e compagno di mille battaglie Salvatore Mazzarano, scomparso l’11 gennaio di quest’anno e che oggi avrebbe compiuto 59 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ssc Ancona: documentazione consegnata, domani la decisione della Figc. Il neo presidente Brilli: «Una nuova era per il calcio anconetano»
AnconaToday è in caricamento