rotate-mobile
Calcio

Ancona Respect, bilancio positivo al 1° Torneo della Pace

Nella "tre giorni" in Umbria, contro formazioni le pari età di squadre appartenenti a club di Serie A e B, l'Under 17 di mister Abram si fa valere cedendo di misura a Perugia e Cittadella

Termina con un ottavo posto l’avventura dell’Ancona Respect nel “Torneo della Pace”, organizzato dalla Lega Nazionale Dilettanti in collaborazione con il Comitato Regionale Umbria. Per la prima volta la kermesse, precedentemente riservata alle Rappresentative Under 16 maschili, ha infatti aperto le porte al calcio femminile, ospitando l’Under 17 di club professionistici di Serie A e B. Erano presenti Ascoli, Bari, Bologna, Cittadella, Parma, Perugia e Ternana, oltre alla formazione biancorossa guidata da Alessio Abram invitata a rappresentare l’Ancona di Lega Pro. E’ stato il primo appuntamento ufficiale, a livello nazionale, voluto dal Comitato Regionale Umbria per valorizzare le giovani atlete, promuovere il calcio femminile e nel contempo unire i valori sportivi a quelli culturali.

Ma ovviamente la componente agonistica non è mancata: otto squadre inserite in un tabellone di tipo tennistico, con quarti di finale, semifinali dal 1° al 4° posto ma anche dal quinto all’ottavo, con le finali disputate per generare alla fine della tre giorni la classifica generale completa. Le doriche, rinforzate dai prestiti della Jesina femminile con Greta Enriconi e Giulia Piersantelli e dal Marina Calcio Sophia Lisica hanno affrontato le più quotate Cittadella e Perugia. Sono arrivate due sconfitte per 2-1 (reti siglate da Yasmin Irhoudane e Yasmine Mekkaoui), al termine di incontri estremamente combattuti, nel corso dei quali c’è rammarico per le occasioni sprecate – soprattutto nel finale – che avrebbero potuto conferire agli incontri un epilogo diverso. Netta, invece, la battuta d’arresto nella finale-derby per il settimo ed ottavo posto contro l’Ascoli, conclusasi col punteggio di 5-0.

Notevole la soddisfazione del tecnico Alessio Abram che ha visto una squadra crescere non solo dal punto di vista tecnico e tattico, ma anche sotto il profilo della personalità nel rettangolo di gioco, ricevendo anche i complimenti dagli organizzatori, piacevolmente sorpresi da un Ancona così attrezzata. Inoltre, a 48 ore di distanza dall’ultimo impegno in terra umbra, la squadra è tornata in campo superando 4-1 il Fano nella penultima di campionato, denotando anche ottima tenuta fisico-atletica. Domenica l’Ancona Respect chiuderà il campionato in casa, ospitando al “Dorico” la Recanatese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancona Respect, bilancio positivo al 1° Torneo della Pace

AnconaToday è in caricamento