Giovedì, 18 Luglio 2024
Calcio

Ancona Respect, feste pasquali all'insegna di amichevoli e solidarietà

La Formazione Under 15 vince a Cervia il "Torneo del Mare Adriatico", la prima squadra partecipa con Ascoli e Sibillini United ad un triangolare organizzato per promuovere la pace in Ucraina

Festività pasquali all’insegna delle amichevoli per l’Ancona Respect, che sabato scorso si è aggiudicata il Torneo Del Mare Adriatico organizzato a Cervia e riservato alle formazioni giovanili.
La squadra dorica Under 15 ha concluso al primo posto la manifestazione da imbattuta, grazie alle tre vittorie nel girone eliminatorio centrate con il Bologna, superato 3-2, e successivamente con Quaronese e Bulè Bellinzago, battute rispettivamente con i punteggi di 1-0 e 2-0. Il match di finale, dove le biancorosse si sono trovate di fronte nuovamente la formazione rossoblu, ha avuto il suo epilogo ai calci di rigore, seguenti al pareggio 1-1 nei tempi regolamentari (e raggiunto dal Bologna ad una manciata di minuti dalla conclusione). Decisiva l’ultima…“coppia” di tiri dal dischetto che ha permesso alle anconetane di conquistare il successo, il quale al di là del prestigio della manifestazione (che si è configurata anche come importante momento di socialità e condivisione nel pieno spirito sportivo) conferma le qualità delle biancorosse in una kermesse di stampo extra-regionale, ed ha inoltre visto l’Ancona Respect essere sostenute dal tifo del pubblico presente.

Il week-end di Pasqua ha visto inoltre scendere in campo la prima squadra biancorossa in un triangolare sul campo di Ponte Maglio di Santa Vittoria, insieme alla Sibillini United – società che ha organizzato l’evento – ed all’Ascoli Calcio. Il torneo, che ha assunto i contorni di festa sotto il segno dell’amicizia e della solidarietà, è stato promosso per promuovere la pace nell’Ucraina ormai da due mesi teatro di un sanguinoso conflitto. E proprio dall’Ucraina sono arrivate tre delle giocatrici che hanno preso parte agli incontri del triangolare, le gemelle Anna ed Anastasia – arrivate da Leopoli – che vestono la maglia dell’Ascoli Calcio, ed Anastasia arrivata da Dubno ed appartenente al gruppo squadra dell’Ancona Respect. La loro presenza in campo, un piccolo ma significativo passo verso una normalità difficile da riassaporare nell’accezione più profonda del termine, è stata sottolineata con grande calore, lo stesso con cui sono state accolte, nell’ambito di un’iniziativa che ha così superato il confine sportivo (per la cronaca, le doriche si sono imposte in ambedue gli incontri) prendendo le sembianze di momento importante di inclusione e fratellanza. Gli stessi valori che, da tempo, disciplinano l’attività dell’Ancona Respect, rendendola esempio da seguire nell’impegno sociale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancona Respect, feste pasquali all'insegna di amichevoli e solidarietà
AnconaToday è in caricamento