Calcio

Ancona-Reggiana, le parole di Colavitto: «La vittoria del gruppo»

Il mister biancorosso sottolinea come l'affermazione contro la Reggiana sia il frutto della compattezza della squadra. «Mi hanno fatto un po' arrabbiare nel finale - confida - ma abbiamo vinto ed è quello che conta»

L’Ancona sceglia la maniera migliore di far impennare nel borsino del Girone B le sue azioni: allunga la striscia di risultati utili consecutivi, arrivata a otto, interropendo contestualmente quella della capolista Reggiana, e permette al pubblico di festeggiare in un pomeriggio perfetto e di decollare sulle ali di un entusiasmo crescente. «Per noi la Reggiana valeva il Montevarchi, o il San Donato – dice il tecnico dell’Ancona, Gianluca Colavitto – nel senso che dovevamo scendere in campo e fare quello che avevamo stabilito a prescindere da chi ci trovavamo di fronte. C’era da soffrire, come è successo nell’ultimo quarto d’ora, ed i ragazzi mi hanno anche fatto un po’ arrabbiare per come sono state gestite alcune palle in area, ma avremo modo di analizzarlo in settimana. Alla fine è andata bene ed è questo ciò che conta: io dico che queste sono le partite e le vittorie del gruppo, che va ringraziato per quello che è riuscito a fare stasera, e più in generale per ciò che sta raccogliendo in questo torneo. Uno esempio su tutti: avevo scommesso con i ragazzi che, in caso di vittoria, avrei concesso alla squadra un giorno supplementare di riposo, ma dopo la partita mi hanno detto che per loro andava bene allenarsi comunque. Credo che questi siano segnali importanti – conclude il mister – sulla qualità dei giocatori e delle persone che compongono il gruppo».

«La Reggiana ha dimostrato sul campo la posizione in classifica che ricopre – dice Federico Melchiorri, autore di una doppietta che lo porta a quota quattro centri in appena tre match giocati con la maglia biancorossa – ed ha fatto una grande prestazione: noi abbiamo preparato bene la partita, non ci siamo disuniti una volta preso il gol ma abbiamo continuato a cercare di imporre il nostro gioco, sfruttando poi bene le occasioni che siamo creati. Se cambia qualcosa circa i nostri obiettivi? Beh, da quando sono arrivato ho sempre visto entusiasmo all’interno dello spogliatoio, quindi un successo come questo non fa altro che aumentarlo. E ci fa sicuramente capire si debba continuare a pensare ad una partita alla volta, senza guardare troppo al momento la classifica: i risultati ci stanno...accompagnando, vediamo più avanti cosa succederà».

Grande soddisfazione anche per il patron Tony Tiong, che si è detto molto contento di quanto visto in campo. «L’Ancona è migliorata molto sotto tanti aspetti – dice - e questo mi lascia pienamente soddisfatto e fiducioso per il prosieguo del campionato. Una squadra che segna parecchio e che può fare affidamento sul talento di Federico Melchiorri. Porterò a casa la sua maglia come ricordo di questa bellissima giornata e di questo risultato. E il pubblico mi ha davvero emozionato: la risposta è stata importante, e spero sia sempre così, perché il calore dei tifosi è importante».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancona-Reggiana, le parole di Colavitto: «La vittoria del gruppo»
AnconaToday è in caricamento