rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Calcio

Ancona, c’è Di Massimo: «Sono in una grande piazza, convinto da Micciola e dal gioco del mister»

L’ex esterno della Pistoiese con un passato nel vivaio della Juventus è stato presentato dopo la firma sul contratto

ANCONA- Alessio Di Massimo è un nuovo calciatore dell’Ancona. Dopo gli annunci nelle ultime settimane di Alberto Spagnoli, Alessandro Martina, Emanuele Gatto e Giorgio Brogni è arrivato anche quello dell’attaccante esterno ex Pistoiese con un passato nel settore giovanile della Juventus:

“La U.S. Ancona ha il piacere di comunicare di essersi assicurata il diritto alle prestazioni sportive del giocatore Alessio Di Massimo, che ha sottoscritto un contratto fino al 2024. Alessio Di Massimo, classe 1996, nato a Sant’Omero (Te), 26 anni compiuti a maggio, nei professionisti ha collezionato 190 presenze, 27 reti e 28 assist. Conta pure 77 presenze e 36 goal nei dilettanti, oltre l’esperienza nel settore giovanile della Juventus, con 21 presenze 6 goal e due assist. In bianconero era sbarcato direttamente dalla Serie D dopo essersi distinto da giovanissimo con la maglia dell’Avezzano. Nei professionisti ha vestito le maglie di: Sambenedettese, Triestina e Catanzaro. Prima di vestire la maglia arancione, Nella prima parte della stagione era in forza agli alabardati in cui ha fatto registrare 7 presenze. In precedenza, nelle file del Catanzaro ha messo a referto 37 presenze 9 reti e 4 assist tra campionato e Coppa Italia. Giocatore forte fisicamente (180 centimetri, 78 chilogrammi) è un esterno rapido e in possesso di elevata cifra tecnica”.

Queste le prime parole pronunciate dal calciatore nella prima conferenza stampa che si è tenuta questo pomeriggio all’Hotel Palace del Conero: «Con il direttore sportivo Francesco Micciola (presente in conferenza, così come l’amministratore delegato Roberto Ripa, ndr) è un po’ che parliamo. Mi piace il suo modo di lavorare e di progettare, non è stato difficile dire di sì all’Ancona. Che giocatore sono? Forte fisicamente con una buona forza sulle gambe e una tecnica discreta. Sto lavorando tanto per limare i difetti, sono in una piazza importante e voglio far bene. Sarebbe bello arrivare più in alto, la Serie C è professionismo ma la B e la A sono un’altra cosa. Non sono mai andato in doppia cifra ma il gioco di Colavitto può esaltarmi».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancona, c’è Di Massimo: «Sono in una grande piazza, convinto da Micciola e dal gioco del mister»

AnconaToday è in caricamento