rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Calcio

Colavitto sorride e rilancia: «Dedicata a D’Eramo. Ora i rinforzi»

Il tecnico della formazione biancorossa applaude la squadra, che ha approcciato in maniera impeccabile al girone di ritorno, e guarda al mercato: «Non mi piace molto modificare la rosa in corsa, ma abbiamo avuto troppi infortuni e serve qualche ritocco»

Pioggia e freddo in questo lunedì invernale al “Del Conero”, con i tifosi a cantare ininterrottamente per tutti i 90 minuti (ed a prendere ancora una volta posizione contro la scelta degli orari delle partite, manifestata con lo striscione esposto in curva “Il nostro ideale è differente, a questi orari non è il calcio della gente”) e l’Ancona a...scaldare i presenti con una prestazione di grande spessore. E con una vittoria che il gruppo dedica a Michael D’Eramo, out per infortunio fino alla fine della stagione, ricordato dai suoi compagni di squadra con la maglietta numero 23 ben visibile durante i festeggiamenti e le foto di rito dopo il triplice fischio finale.

«Era una gara piena di incognite – dice il tecnico della formazione dorica, Gianluca Colavitto – e sono contento per come siamo riusciti a farla nostra. Venivamo dalla sosta natalizia, ed avevo chiesto ai ragazzi innanzitutto di rientrare in campo dopo lo stop con il piglio e la determinazione giusta, e poi grande aggressività dall’inizio in questo match contro il Pontedera, delicato come lo sono tutti i gironi di ritorno che richiedono un giusto approccio. Stasera il gruppo ha dimostrato di avere voglia di vincere, si sono anche divertiti e questo è positivo: creiamo gioco, concludiamo parecchio in porta e nella ripresa potevamo anche fare qualcosa in più. Questo non significa perdere l’umiltà, ma solo sfruttare al meglio le occasioni che siamo capaci di costruire, al di là del risultato che ci aveva premiato già alla fine del primo tempo. Questo è comunque l’atteggiamento che mi piace, da mantenere fino alla fine del torneo»

L’allenatore biancorosso si sofferma anche sul mercato, che dovrebbe rimpolpare il roster dorico. «Non mi è mai piaciuto troppo modificare l’organico nel mercato invernale – ammette Colavitto – ma puntellare la rosa credo che sia un’esigenza irrinunciabile, visto anche i tanti infortuni che comunque hanno contrassegnato il nostro cammino finora. Alla fine credo che arriverà un rinforzo per reparto, staremo a vedere». Ed in attesa di novità, il pensiero va subito al prossimo impegno sul campo del Fiorenzuola, con il conforto di una classifica che vede l’Ancona accorciare sensibilmente sul podio del Girone B, ora distante appena quattro lunghezze.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colavitto sorride e rilancia: «Dedicata a D’Eramo. Ora i rinforzi»

AnconaToday è in caricamento