Lunedì, 15 Luglio 2024
Calcio

Nador spinge l'Ancona: «Contro il Perugia vogliamo i tre punti»

Il centrocampista dei dorici, che a novembre risponderà alla convocazione della nazionale del Togo, carica i biancorossi: «Siamo concentrati in vista della partita di domenica, ma dovremo fare attenzione perché affronteremo un'ottima squadra»

La nazionale può attendere. Per Steven Nador, ventunenne centrocampista che sta attraversando un buon momento di forma al suo primo anno con la maglia dell’Ancona, a metà mese arriverà il momento della partenza alla volta del ritiro del Togo, con cui affronterà Sudan e Senegal nei match validi per le qualificazioni ai Mondiali 2026. Ma prima, a catalizzare l’attenzione c’è il match del “Del Conero” contro il Perugia, valevole per la dodicesima giornata: un’altra tappa nel cammino che i dorici stanno affrontando per scalare la graduatoria. «Difficile capire dove potremo arrivare – spiega Nador – e questo saremo in grado di vederlo solo nei prossimi mesi. Per ora, la nostra concentrazione è tutta rivolta alla partita di domenica sera: vogliamo i tre punti, ma dovremo fare attenzione perché ci troveremo di fronte un’ottima formazione».

Il centrocampista togolese parla anche della sua collocazione nello scacchiere del tecnico Gianluca Colavitto, al fianco di capitan Gatto. «Mi sto trovando bene con il mister – dichiara – ed ha belle idee dal punto di vista tattico. Con Donadel venivo impiegato da mediano, mentre ora agisco da mezzala, ma avendo ricoperto entrambi i ruoli non ho avuto problemi, e poi credo che sia giusto mettersi a disposizione dell’allenatore e dei compagni, per cui sono pronto a svolgere il mio compito a prescindere dalla posizione in cui vengo schierato. Gatto? Lo prendo da esempio: è più esperto di me, ha giocato anche in serie B, e mi dà consigli».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nador spinge l'Ancona: «Contro il Perugia vogliamo i tre punti»
AnconaToday è in caricamento