rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Calcio

Verso Ancona-Olbia, Colavitto: «Niente turnover, e con l'Olbia dovremo dare il meglio di noi»

In conferenza stampa l'allenatore dei dorici ha anche archiviato il derby perso a Fermo: «Le sconfitte sono sempre difficili da assorbire, non si può dire che è stato un incidente di percorso: bisogna lavorare»

Tra un appunto sulla gara di Fermo («Non è stata una delle migliori prestazioni fatte dalla squadra») e l’invito a prestare la massima attenzione all’Olbia («un avversaria di rilievo»), è un mister Colavitto determinato quello che, in conferenza stampa, parla del derby perso al “Recchioni” e rivolge lo sguardo all’impegno casalingo contro la squadra isolana. «L’appunto che ho fatto ai ragazzi è stato quello di non aver lavorato in maniera ordinata in campo nonostante l’ottimo avvio. Trovare spazi in un campo piccolo come quello del “Recchioni” non è semplice, poi se ci si mettono le assenze di giocatori importanti, diventa ancora più complicato. Le sconfitte sono sempre difficili da assorbire, non si può dire che è stato un incidente di percorso: bisogna lavorare».

Un lavoro focalizzato sul prossimo obiettivo, ovvero tornare subito al successo con un’Olbia che, al netto di una classifica precaria, ha comunque una rosa di qualità. «Sinceramente non so quanti organici possano annoverare gente che abbia giocato in Serie A come Ragatzu e Dessena. E’ una squadra solida, quadrata e con giovani interessanti: noi, a distanza di un girone, siamo cresciuti sotto tanti aspetti, ma dobbiamo replicare in campo ciò che abbiamo fatto in allenamento, con la massima attenzione. Nel girone di ritorno stiamo avendo una maggiore continuità di risultati, mi auguro che domani metteremo in campo il meglio di noi, contro un signor organico».

Il tecnico della formazione biancorossa parla anche del tecnico della formazione rossoblù, Roberto Occhiuzzi («Ho avuto modo di conoscerlo di persona. Ho avuto l’impressione di una persona molto umile, che è arrivata nel professionismo prima di me: lo saluterò con grande rispetto») e sgombera il campo da ogni equivoco in merito alle rotazioni possibili sulla formazione che scenderà in campo. «Turnover? Ragiono così soltanto se c’è l’infrasettimanale di mezzo, quindi domani schiererò l’undici che secondo me in settimana mi ha dato maggior garanzie».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso Ancona-Olbia, Colavitto: «Niente turnover, e con l'Olbia dovremo dare il meglio di noi»

AnconaToday è in caricamento