rotate-mobile
Calcio

L’Ancona a Gubbio, Colavitto: «Ci aspetta una battaglia. Serve veleno in corpo»

Il tecnico biancorosso ha parlato alla vigilia della sfida di Gubbio. I dorici al Barbetti saranno seguiti da tanti tifosi con quota cinquecento già superata

Impegno in trasferta per l’Ancona Matelica che, sospinta dall’affetto del proprio pubblico (già oltre 500 i biglietti venduti in prevendita), domani alle ore 14:30 al Barbetti affronterà il Gubbio di mister Vincenzo Torrente.

Queste le parole della vigilia del tecnico biancorosso Gianluca Colavitto: «Anche domani ci aspetta una gara dall’elevato coefficiente di difficoltà. Il Gubbio è una squadra costruita per stare nei quartieri alti del girone B. Dovremo cercare di sbagliare il meno possibile e tentare di riportare gli episodi dalla nostra parte. Stiamo attraversando un periodo non positivo per quanto riguarda i punti, che nel calcio sono fondamentali, ma dal punto di vista delle prestazioni non posso rimproverare nulla ai ragazzi, anzi, per quanto riguarda l’equilibrio di campo ho avuto risposte positive. Sono momenti che possono capitare nell’arco di una stagione. Vedo comunque l’impegno che mettono ogni giorno in gara e in allenamento. Dobbiamo però cercare di dare, in primis io stesso e poi anche loro, quel qualcosa in più che faccia la differenza. Bisogna avere ancora più fame e più veleno in corpo per cercare di portare a casa il risultato».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Ancona a Gubbio, Colavitto: «Ci aspetta una battaglia. Serve veleno in corpo»

AnconaToday è in caricamento