rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Calcio

L'Ancona attende la Fermana: vincere il derby per non sprofondare

I biancorossi chiamati ad interrompere la striscia di tre sconfitte consecutive al Del Conero. I "canarini" di mister Protti a caccia del terzo risultato utile consecutivo in trasferta, dopo i pareggi con Recanatese e Montevarchi

Saranno la voglia di invertire un trend negativo ed il piacevole ricordo del primo derby stagionale, vinto 3-0 a Pesaro, a spingere l’Ancona nella seconda sfida tutta “Made in Marche” proposta dal calendario del Girone B. I biancorossi, in un “Del Conero” che ultimamente ha regalato amarezze, ospitano la Fermana, che in graduatoria ha una lunghezza in meno e nelle ultime tre uscite ha messo nel carniere due punti, frutto dei pareggi con Montevarchi ed Olbia a cui ha fatto seguito il passo falso casalingo contro l’Entella. Se da una parte il match dei dorici a Reggio ha mostrato segnali incoraggianti sotto il profilo del gioco, che non hanno lasciato però traccia sul tabellino marcatori, contro i “canarini” si avvertirà in primis l’esigenza di...badare al sodo. Sarà una settimana particolarmente lunga, che mette in agenda la doppia trasferta ad Olbia e Chiavari contro l’Entella: cominciarla con tre punti nel carniere diventa così essenziale, per approcciare con maggiore fiducia alle sfide esterne di mercoledì 19 e domenica 23.

Colavitto, che deve rinunciare a De Santis appiedato dal giudice sportivo, è alle prese con l'assenza di Paolucci, le cui condizioni continuano ad essere monitorate: il suo forfait lancerà Prezioso nell'undici titolare. Previsto un ballottaggio sul fronte offensivo, dove Spagnoli – alle prese con un affaticamento muscolare – è regolarmente contemplabile per una maglia da titolare, supportato con ogni probabilità da Lombardi e Di Massimo con Moretti ed un Petrella non ancora al top dalla panchina. Nelle scelte peserà anche la necessità dosare le energie in vista dei tre match da disputare in otto giorni. In porta ancora Vitali, per Perucchini si ipotizza il rientro nei ranghi a fine mese. Sotto la lente di ingrandimento, sotto il profilo tattico, la maggiore qualità che l’Ancona può mettere sul piatto, al cospetto di una Fermana che proverà a sfruttare nel miglior modo possibile le doti di corsa ed aggressività.
Il fischio d’inizio, alle 14.30, sarà dato da Leonardo Mastrodomenico di Matera, assistito da Giuseppe Lipari di Brescia e da Alessandro Parisi di Bari. Quarto ufficiale Stefano Striamo di Salerno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Ancona attende la Fermana: vincere il derby per non sprofondare

AnconaToday è in caricamento