Calcio

Verso Ancona-Carrarese, Colavitto dritto al punto: «Conta solo vincere»

L'allenatore biancorosso fuga ogni dubbio su quale sarà lo scopo delle due squadre in campo: «I tre punti come unico obiettivo: vogliamo regalare al nostro presidente e a tutti i tifosi una bella soddisfazione»

Tanti gli stimoli, a partire dall’importanza della partita, per proseguire con la presenza del patron e l’affetto del popolo biancorosso, pronto a schierarsi ancora al fianco dell’Ancona in questo match contro la Carrarese, che costituisce l’ultima chiamata per continuare a credere nel quarto posto. Gianluca Colavitto ne è consapevole: il tecnico biancorosso sgombera il campo dagli equivoci parlando del successo come unico obiettivo, individua nella carenza di risultati – più che nel gioco – la principale problematica esistente, ma sottolinea anche come l’annata dei dorici non sia di quelle nate sotto una buona stella.

«Non cerco giustificazione, però ci sta capitando di tutto. Ci sono annate particolari – commenta in conferenza stampa – dove possono sbagliare l’allenatore, i calciatori o gli arbitri, capitano infortuni all’attaccante più in forma, come nel caso di Melchiorri: la società ha fatto uno sforzo per migliorare la rosa e sopperire all’infortunio di Spagnoli, invece anche lui si fa male e domani verrà in panchina. Ma tutto sommato nel complesso mi ritengo soddisfatto di questo campionato. Siamo in linea con i programmi della società, anche se negli ultimi tempi i risultati non sono brillanti».

Colavitto ritorna anche sulla partita di Sassari, in cui l’Ancona non ha sfruttato le opportunità a disposizione per mettere al sicuro finendo per doversi accontentare di un punto. «Certo, quando non arrivano i tre punti qualcosa evidentemente non va: noi anche a Sassari abbiamo dato il massimo, ai ragazzi non posso imputare nulla, l’Ancona mi è piaciuta. Nel primo tempo avremmo dovuto sfruttare meglio alcune situazioni per raddoppiare. A parte un momento dopo il rigore sbagliato quando abbiamo perso un po’ di lucidità».

In merito alla sfida contro la squadra toscana, il mister biancorosso evidenzia come entrambe le squadre punteranno al bottino pieno senza accontentarsi, e sottolinea cosa potrebbe fare la differenza. «L’obiettivo è solo la vittoria – dichiara Colavitto – e credo che sarà così anche per Dal Canto (tecnico della Carrarese ndr). Sono certo però che anche l’Ancona darà il massimo: dobbiamo commettere meno errori possibili, sia davanti alla porta avversaria che in difesa. Ci succede di essere puniti nei pochi errori difensivi, mentre davanti sbagliamo troppe occasioni. I numeri dicono che nell'ultimo periodo la Carrarese nel nostro girone è una delle squadre più in forma, ma sono fiducioso perché mi conforta vedere la mia squadra in allenamento, mi arrivano segnali importanti. E poi, la visita di Tony Tiong prima della gara e la sua presenza in tribuna sarà uno stimolo ulteriore, semmai ce ne fosse bisogno, perché vogliamo regalare al nostro presidente e a tutti i tifosi una bella soddisfazione».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso Ancona-Carrarese, Colavitto dritto al punto: «Conta solo vincere»
AnconaToday è in caricamento