rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Calcio

Ancona da "montagne russe": Paolucci la salva in pieno recupero dopo la rimonta della Carrarese

I dorici vanno sul 2-0 dopo un quarto d'ora, subiscono il ritorno dei toscani che impattano prima del riposo ed al 90' vanno sul 3-2, ma in mischia è il centrocampista biancorosso - entrato per Gatto - a siglare la rete che evita la sconfitta

Il match di cartello del “Del Conero” è un pot-pourri di sensazioni forti: dall’entusiasmo per l’uno-due che porta i dorici al doppio vantaggio, alla delusione per la rimonta – meritata – degli ospiti, poi brividi ed urla strozzate nella ripresa, fino alla rabbia per il sorpasso toscano e il sollievo per il definitivo 3-3 in prossimità del triplice fischio. Tutto questo è stato un Ancona-Carrarese per cuori forti, un match da montagne russe emozionali che alla fine si conclude con un punto che probabilmente fa più gioco ai toscani che non alla squadra di mister Colavitto, la quale attende ora buone notizie dagli altri campi ma vede allontanarsi ulteriormente la possibilità di tagliare il traguardo appena dietro al terzetto di testa.

Partenza all’arrembaggio dei biancorossi, che mettono subito alle corde la squadra toscana riuscendo a sbloccare già in avvio il match: al 4’ Petrella conquista una punizione dal limite dell’area e si incarica della battuta, conclusione violenta con una deviazione della barriera determinante nello spiazzare Breza, e far rotolare la sfera nel sacco, permettendo anche all’Ancona di fare pace con i gol su palla inattiva. L’autore del gol resta in campo un’altra decina di minuti, poi è costretto – toccato duro da D’Ambrosio – a lasciare il posto a Lombardi. Che mette subito lo zampino nel raddoppio, scaturito da un altro calcio da fermo: corner battuto dal 7 biancorosso, spiovente smanacciato da Breza sul quale si avventa Simonetti che timbra il 2-0 dopo un quarto d’ora di gioco.

A levare le castagne dal fuoco per la Carrarese ci pensa Bozhanaj, che poco prima di metà tempo raccoglie una respinta corta della difesa, da fermo carica il destro facendo terminare il pallone alla destra di un incolpevole Perucchini. Rinvigorito dal gol, l’undici di Dal Canto spinge e prova con Schiavi al 24’ e Energe al 31’ senza però inquadrare lo specchio. L’inerzia della gara è completamente mutata, e poco prima dell’intervallo gli ospiti raddrizzano il confronto: al 42’ è Perucchini a metterci una pezza anticipando in uscita Energe (su assistenza dell’onnipresente Bozhanaj), il quale però al 44’ – su perfetta imbucata di Capello – si gira in area e piazza la sfera sotto l’incrocio per il 2-2 con cui le squadre concludono il primo segmento di gara.

La ripresa comincia sulla falsariga del primo tempo: subito Ancona che al 47’ sfiora il 3-2 con l’inzuccata di Spagnoli, il quale su centro di Di Massimo manda il pallone a sbattere sulla traversa. Ma la risposta della Carrarese stavolta è immediata, con i tentativi fuori bersaglio di Capello ed Energe, e Colavitto decide di coprirsi togliendo Di Massimo per un difensore (Fantoni) e facendo contestualmente salire la coppia di esterni Martina-Mezzoni sulla linea mediana, per fronteggiare il mismatch col più fornito centrocampo toscano. Prima della pioggia cominci a cadere, al 63’ Schiavi stuzzica Perucchini con una punizione forte ma centrale, mentre al 67’ si accende Moretti sul cui diagonale è provvidenziale Breza.

Comincia il valzer di cambi, tra cui anche quello obbligato di Castigliani per un Giannetti uscito in barella dopo solo due minuti in campo: Colavitto rimette la trazione anteriore con Melchiorri per Prezioso, ma al 91’ un passaggio filtrante di Della Latta innesca Capello che sul filo del fuorigioco scatta e davanti a Perucchini lo scavalca con un lob beffardo. Colpo pesante, troppo, per i dorici: a fare giustizia è Paolucci, che 60 secondi più tardi in mischia, dopo una percussione di Mezzoni, mette il pallone del 3-3 che evita la sconfitta, ma sembra anche consumare il divorzio tra i biancorossi ed i sogni di quarto posto.

Il Tabellino:

ANCONA-CARRARESE 3-3 (2-2 p.t.)

ANCONA: Perucchini, Mezzoni, De Santis, Camigliano, Martina, Simonetti, Gatto (46’ Paolucci), Prezioso (82’ Melchiorri), Petrella (15’ Lombardi, 46’ Moretti), Spagnoli, Di Massimo (57’ Fantoni). All. Colavitto

CARRARESE: Breza, Pelagatti (71’ Marino), D’Ambrosio, Energe, Grassini, Cicconi (71’ Coccia), Schiavi, Della Latta, Bozhanaj (75’ Palmieri), Capello, Energe (75’ Giannetti, 77’ Castigliani). All. Dal Canto

ARBITRO: Catanoso (Reggio Calabria)
ASSISTENTI: Feraboli (Brescia), Licari (Marsala)
RETI: 4’ Petrella, 16’ Simonetti, 21’ Bozhanaj, 44’ Energe, 91’ Capello, 92’ Paolucci

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancona da "montagne russe": Paolucci la salva in pieno recupero dopo la rimonta della Carrarese

AnconaToday è in caricamento