rotate-mobile
Calcio

L'Ancona Sports Center vince l'asta pubblica per i terreni dell'area antistante al "Del Conero"

Ancona Sports Center S.r.l. è la società costituita dal socio unico The Dream S.r.l., quest'ultima partecipata dal Presidente Tony Tiong e titolare della partecipazione al 95% nel capitale sociale dell’U.S. Ancona

L’U.S. Ancona comunica che in data odierna la società Ancona Sports Center S.r.l. si è aggiudicata, all’esito dell’apertura delle buste in seduta pubblica presso il Palazzo degli anziani negli uffici del Comune di Ancona, i terreni dell’area antistante lo Stadio del Conero. Ancona Sports Center S.r.l. è la società recentemente costituita dal socio unico The Dream S.r.l., questa ultima partecipata dal Presidente Tony Tiong e titolare della partecipazione al 95% nel capitale sociale dell’U.S. Ancona. Il lotto unico di terreno per il quale il Comune di Ancona aveva indetto una procedura di asta pubblica, pari a 74.016 mq (quasi sette ettari e mezzo) confina a nord con il parcheggio, ad est con la Strada Provinciale Cameranense, ad ovest con la linea ferroviaria Ancona-Foggia ed a sud con Via Filonzi.

La struttura sarà all’avanguardia, riservata sia alle formazioni giovanili che alla prima squadra. Nella prima fase verranno realizzati due campi da gioco ed un edificio. Nella fase successiva, verranno realizzati altri due campi. Nella terza fase, verranno poi eseguite tutte le opere destinate alla foresteria. «Come detto dalla prima volta che ci siamo presentati con Mauro Canil alla Mole Vanvitelliana il 15 giugno 2021 e l’anno scorso insieme a Tony Tiong – ha detto l’Amministratore delegato dell’Ancona e dell’Ancona Sports Center srl, Roberta Nocelli – siamo una società che preferisce fare le cose e poi raccontarle. Non abbiamo promesso la luna ma abbiamo piuttosto fissato degli obiettivi chiari e coerenti con quanto vogliamo fare. Oggi è una giornata storica per tutti, in primis per Tony Tiong che sta investendo sul futuro di tutti noi, ci sta dando fiducia e sta offrendo una possibilità di rinascita duratura a questi gloriosi colori. Oggi tutti devono essere orgogliosi di essere rappresentati nel mondo del calcio da un imprenditore come lui, io stessa mi sento onorata di poter lavorare in questa società».

«L’impegno, il duro lavoro, la passione per il calcio e l’amore per questa creatura chiamata U.S. Ancona – prosegue l’a.d. del club dorico – ci spingono ad essere fermi e decisi verso il processo di rinascita che abbiamo messo in moto. Ringrazio le persone che hanno contribuito a raggiungere questo primo obiettivo, la proprietà in primis, il presidente onorario, il consiglio di amministrazione dell’U.S. Ancona, i professionisti al nostro fianco, l’amministrazione comunale e i tifosi che ci hanno sposato. Sono diversi gli aspetti sui quali lavoriamo in modo importante: la sostenibilità nel tempo anche attraverso la costruzione del centro sportivo, la crescita costante e la valorizzazione del nostro settore giovanile, l’entusiasmo di una città e dei suoi tifosi per i risultati sportivi, la valorizzazione del nostro brand, fino all’organizzazione aziendale che deve essere sempre più attenta alle esigenze di questo progetto. Che dire: sono felice di esserci – conclude – e spero di poter continuare nel tempo a rendere orgogliose tutte le persone che mi hanno dato fiducia, quel motto che mi sta tanto a cuore Noi&Voi stringe e serra i ranghi ogni giorno di più».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Ancona Sports Center vince l'asta pubblica per i terreni dell'area antistante al "Del Conero"

AnconaToday è in caricamento