Serie D, il Teramo scappa: l'Ancona cade a Pesaro 4-2

Opaca prestazione dei biancorossi che al "Benelli" vengono sconfitti da una brillante Vis Pesaro, partita condizionata dalla stanchezza e da qualche decisione poco comprensibile dell'allenatore dorico

Troppo brutta per essere vera, l'Ancona subisce nel derby contro la Vis Pesaro la sconfitta più pesante dell'era Marinelli: 4-2 per i padroni di casa che incerottano una formazione dorica poco motivata e mal messa in campo.
Discutibile la scelta di Gramacci dal primo minuto, preferito ad un Nardone che nelle ultime giornate aveva sempre ben figurato, di conseguenza l'obbligo di inserire Bertozzini al posto di Kostadinovic in difesa.
Proprio dal reparto arretrato sono arrivati degli errori grossolani, evidente il poco affiatamento e la sensazione che i giocatori sperino sempre in qualche magia la davanti. Se poi a sbagliare è anche capitan Pesaresi, la tesi che i biancorossi non sono scesi in campo con la dovuta cattiveria agonistica ed attenzione si avvalora sempre più, confermata anche da un David pasticcione e poco affidabile.
Certo sono piccoli segnali, dopo le sette vittorie consecutive criticare aspramente la squadra sembra fuori luogo, ma proprio dai piccoli dettagli si può intuire se una buona squadra possa diventare realmente grande
CRONACA: Fin dai primi minuti la Vis sembra indiavolata: pressing alto e giro palla, al 10' grande occasione per Rossini, tiro a botta sicura che si spenge alto sopra la traversa.
Superato il primo quarto d'ora di apnea l'Ancona cerca di mettere il naso fuori dalla sua area di rigore e ci prova al 21° quando bomber Ambrosini scalda le mani dell'estremo difensore pesarese con un gran colpo di testa; al 33' il gol dei padroni di casa: Cross da destra e Zonghetti tutto solo può battere David.
Al 40' gol fantasma di Costa Ferreira, infatti la palla dalle immagini sembra aver varcato completamente la linea di porta, decisione comunque difficile per il guardalinee, l'azione prosegue e Zonghetti stavolta ricambia il favore e serve a Rossini il pallone del 2-0.
Al 43' l'Ancona accorcia le distanze con Costa Ferreira che da fuori area esplode un fendente che si va ad infilare imparabilmente sotto la traversa.

Al rientro in campo ti aspetti i dorici determinati e pronti a ribaltare il risultato, invece sono i padroni di casa a creare gioco ed occasioni: al 17' paperona di David che si perde la palla e permette a Bellucci di siglare il gol del 3-1.
Genchi al 25' riapre ancora il match battendo Foiera con un preciso diagonale, ma poco dopo si infortuna e qui si spengono le velleità biancorosse; i padroni di casa cercano così di chiudere il match prima con Duranti che di sinistro impegna David e poi realizzano il gol sicurezza con un gran pallonetto di Bellucci che pesca l'estremo difensore dorico colpevolmente fuori dai pali.

Inutile dire il risultato del Teramo, che scappa a + 4 e sfugge alla rincorsa dell'Ancona: i dorici sanno che l'unica soluzione per rimanere aggrappati al sogno promozione, è riuscire a mantenere la massima concentrazione in ogni partita, senza cali di ritmo e soprattutto mettendo in campo quella cattiveria agonistica e mentale scomparsa improvvisamente ieri.

TABELLINO VIS PESARO-ANCONA 2:4

ANCONA: David, Bertozzini (Kostadinovic 61'), Gandelli, Ruffini, Tafani, Pesaresi, Gramacci (M.Santoni 61'), Maiorano, Genchi (Nardone 72'), Costa Ferreira, Ambrosini
A disp: Allegrini, Gagliardini, Kostadinovic, Ottonello, Malavenda, Nardone, Santoni M.
All: Favo

VIS PESARO: Foiera, E. Dominici, G. Dominici, Paoli, Santini, Bonega, Zonghetti (Duranti 81'), Omiccioli, Bellucci (Barbieri 90'), Torelli, Rossini (Coppari 53')
A disp: Petrini, Giancarli, Barbieri, Coppari, Ridolfi, Duranti, Vicini
All: Pazzaglia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Scarpe Lidl, mania anche ad Ancona: scaffali svuotati in mezz'ora, maxi rivendite

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Le bottiglie si riciclano al supermarket: previsti sconti sulla spesa

Torna su
AnconaToday è in caricamento