Brutta ma vincente, l'Ancona da trasferta batte il San Nicolò

Tre punti d'oro per i ragazzi di Gentilini che superano il San Nicolò nonostante la solita prestazione sottotono. Gioco lento e prevedibile come da abitudine. Decide l'autorete di Gialloreto al 59'. Cronaca e tabellino

Il tecnico dorico Augusto Gentilini (fonte Ancona11905.it)

Nonostante le parole ottimistiche di Marinelli l'Ancona non sembra uscire dall'involuzione di gioco che sta caratterizzando questa parte di campionato. La vittoria di San Nicolò (pentultimo in classifica) arrivata solamente con un autogoal lascia un sapore amaro, perchè figlia di un malessere generale che dilania gioco e idee e che riduce tutto a folate di orgoglio e poco più.
L'Ancona schiacciasassi non esiste e forse almeno nel dilettantismo non esisterà mai. La natura della squadra è questa ed il nuovo corso dopo il fallimento sta puntando più sui muscoli e fatica, lasciando da parte il bel calcio che i tifosi aspettano da tempo.

La trasferta di San Nicolò doveva essere il trampolino per il big match di domenica contro la capolista San Cesareo. La solita Ancona invece, nonostante (e non dimentichiamolo) i tre punti esce dal Comunale di Teramo senza sorrisi. I malumori societari non stanno certo aiutando la compagine dorica è vero ma le critiche dovrebbero rafforzare un gruppo che invece si sta dimostrando fragile e inesperto. Le parole del presidente Marinelli non devono ingannare. L'ottimismo e la fiducia verso questi giocatori avrà un termine e già contro il San Cesareo Gentilini ed Obbedio saranno sotto lente di ingrandimento.

Ora il mercato di riparazione dovrà portare un vero regista davanti alla difesa ed in particolar modo qualcuno che la butti dentro. Il presidente in conferenza non ha smentito del tutto le voci che vogliono un clamoroso ritorno di Genchi: " Lui vuole fortemente tornare da noi, se fosse per me non prenderei più Genchi nella mia squadra ma ascolterò i voleri di Gentilini ed Obbedio". Vedremo se i nuovi innesti aiuteranno a risollevare almeno l'anima dei dorici. Manca mordente ed intensità e già da domenica i tifosi pretenderanno una prestazione all'altezza. 

VIvere di stenti non fa parte del Dna dorico, il volto scuro del presidente a fine partita potrà innescare carambole impreviste. Vedremo cosa succederà in settimana soprattutto in chiave mercato. Sembra affrettato dirlo ma domenica l'Ancona si gioca un'intera stagione.

LEGGI LE PAGELLE DI SAN NICOLO' - ANCONA 1905

 

TABELLINO MATCH
 
SAN NICOLO’ – Ciccarone; Antenucci, Gialloreto, (17′ st. Colella), Porchia, Mottola; De Santis, Petronio, (32′ st. Padovani), D’Orazio, (17′ st. Pulci);  Capparella; Ragatzu, Piccioni. A disp.: Biasella, Donadio, Grazioso, Costantino. All. Cifaldi.
 
ANCONA 1905 – D’Arsiè; Del Grosso, (9′ st. Torta), Gagliardini, Labriola, Ciaramitaro; Palumbo, Ruffini, Borrelli; Alvino, (20′ st. Ambrosini), Traini, (33′ st. Ingari), Martino. A disp.: Rosti, Daidone, Akrapovic, Gramacci. All. Gentilini.
 
Reti – 14′ st. (aut. Gialloreto)
Arbitro – Sig. Diomiauta di Albano Terme
Note – Ammonito Ciaramitaro, Gagliardini, Mottola, Piccioni.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Coronavirus, screening di massa con tampone antigenico rapido nelle Marche

  • Emergenza Covid, Acquaroli preoccupato: «Rischiamo crisi economica impressionante»

Torna su
AnconaToday è in caricamento