L'Ancona rallenta di nuovo: contro la Sambenedettese finisce 2-2

Gli uomini di Mister Gentilini non vanno oltre il 2-2 sul neutro di Gualdo Tadino. Un'Ancona nel primo tempo opaca e poco pericolosa si risveglia nella ripresa trovando il pareggio con Olcese. Questa la cronaca del match

Punto prezioso o ennesima occasione persa? L'Ancona che esce dal neutro di Gualdo Tadino sembra (nuovamente) porsi questa domanda. I ragazzi di Mister Gentilini escono incerottati dall'eterna sfida contro la Sambenedettese che è sembrata superiore e consapevole che tra le mura amiche il risultato avrebbe preso pieghe e sfumature decisamente diverse.

Un'Ancona rimaneggiata quella di ieri, con Akrapovic arretrato sulla linea dei difensori a difendere la porta del giovane D'Arsiè. Gentilini che deve fare a meno tra gli altri di Ambrosini schiera in avanti l'italo argentino Olcese afficantato da Borrelli ed Alvino che vince il ballotaggio con Gramacci.

Il tecnico della Samb invece sceglie il 4-3-3 con l'unico cambio rispetto all'ultimo match che riguarda l'innesto di Pazzi in attacco al posto di Shiba.

Primo tempo da incubo per i dorici, quasi sempre in affanno schiacciati soprattutto nella prima mezz'ora dal sorprendente dinamismo della Samb. Gioco forza arriva quasi subito il vantaggio dei rossoblù con Napolano che al 12' sfrutta la decisiva deviazione di Palumbo spiazzando l'incolpevole D'Arsiè. La Sambenedettese fa in tempo a sprecare due ghiotte occasioni con Pazzi che l'Ancona trova l'insperato pareggio: e' Ruffini direttamente da calcio di punizione a trovare (fortunosamente) l'angolino dove Barbetta non riesce ad arrivare.


Il risultato cambia nuovamente al 37' quando un super Napolano cerca e trova la doppietta personale con una spettacolare esecuzione da fuori area: D'Arsiè non può nulla e Sambenedettese che rientra negli spogliatoi meritatamente in vantaggio.

RIPRESA: Pronti via e subito due cambi per Gentilini che manda in campo Gramacci e l'ariete Traini ad affiancare un impalpabile Olcese. Primo quarto che continua sulla falsa riga del primo tempo, Ancona in affanno e Sambenedettese che non sfrutta l'evidente superiorità tecnica e territoriale. I biancorossi non riescono a rendersi pericolosi e solo grazie ad un abbaglio del direttore di gara trovano il pareggio: Traini si scontra in area con Carminucci, per Scarica è rigore (sembra più fallo dell'attaccante): Olcese dagli 11 metri non sbaglia ed Ancona che trova un incredibile pareggio.
La Samb ora sembra scossa ed incapace di reagire, Traini pochi minuti dopo sciupa da zero metri l'occasione del vantaggio centrando in pieno la traversa con i compagni già pronti ad esultare.

Non succede più niente fino al triplice fischio. Finisce 2-2 un match caratterizzato dai troppi errori dei padroni di casa e da un' Ancona grigia e senza idee. Certo le tante assenza non hanno aiutato, ma il bel gioco chiesto a Gentilini sembra ancora un miraggio troppo lontano.


SAMBENEDETTESE – ANCONA 1905:   2-2
 
SAMBENEDETTESE - Barbetta; Carminucci, Aquino, Marini, Tracchia; Carpani, Scartozzi, Forgione (17′ st Guglielmi); Santoni (38′ st Puglia), Pazzi (21′ st Shiba), Napolano. A disp. Cinquegrana, Ianni, Camilli, Nocera. All. Palladini.
 
ANCONA 1905: D’Arsiè; Del Grosso, Labriola, Ciaramitaro, Akrapovic; Palumbo, Ruffini; Alvino (1′ st Traini), Borrelli (32′ st Martino), Sparvoli (1′ st Gramacci); Olcese. A disp. Rosti, Barilaro, Gagliardini, Latorraca. All. Gentilini.
 
Arbitro: Scarica di Castellammare di Stabia
 
Reti: 12′ pt Napolano, 26′ pt Ruffini, 37′ pt Napolano, 13′ st Olcese (rig.)  
 
NOTE: gara giocata sul neutro di Gualdo Tadino, a porte chiuse, per la squalifica del “Riviera delle Palme”. Al 35′ st allontanato dalla panchina il tecnico della Samb Palladini per proteste. Ammoniti: Santoni, Scartozzi, Del Grosso, Carminucci, Palumbo. Angoli: 5-2 per l’Ancona. Recupero: pt 2′, st 4′.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento