menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Roberto Pizzichini

Roberto Pizzichini

Calcio 1° Categoria, la grinta di Pizzichini carica i Portuali: «Mi sento un ragazzino»

La voglia di stupire è quella dei giorni migliori, la grinta è la stessa che lo ha contraddistinto nel corso della sua carriera, gli occhi quelli ardenti di chi vuole recitare un ruolo da protagonista nell’annata che verrà

Ci ha fatto e ci farà ancora emozionare. Con il carattere del veterano, l’entusiasmo del ragazzino e il cuore, un grande cuore, di chi non molla mai. Roberto Pizzichini, classe 1976, è pronto ad iniziare un’altra stagione con i Portuali Calcio Ancona. La voglia di stupire è quella dei giorni migliori, la grinta è la stessa che lo ha contraddistinto nel corso della sua carriera, gli occhi quelli ardenti di chi vuole recitare un ruolo da protagonista nell’annata che verrà:

«L’entusiasmo è sempre il solito di ogni stagione. Mi sento ancora un ragazzino e provo quell’euforia che solo l’avvicinarsi dei primi allenamenti può portare. Spero che quest’anno vada tutto dal verso giusto perchè a livello personale questi due anni sono stati un calvario per via degli infortuni. Adesso fortunatamente sono alle spalle e posso guardare avanti con ottimismo». Quella che aspetta i dockers sarà una stagione lunga e impegnativa. «Siamo consapevoli che non sarà facile ripetere quanto di buono fatto l’anno scorso. Eravamo una matricola, adesso le avversarie ci conoscono e non potremo più contare sull’effetto sorpresa». La società ha sfruttato al meglio la sessione estiva allestendo una rosa di tutto rispetto. «Sono d’accordo, la squadra sulla carta è molto competitiva, chiaro che poi parlerà il campo. All’inizio dovremo essere bravi ad amalgamare il gruppo ed assimilare gli schemi del mister nel minor tempo possibile». Parole cariche d’esperienza di chi con il pallone tra i piedi ne ha vissute diverse. Roberto Pizzichini, oggi a quarantuno anni, può ancora avere dei sogni nel cassetto? »Nella vita bisogna sempre sognare e attualmente sogno di chiudere con un’altra grande vittoria».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento