menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gli ultras dell'Ancona asserragliati all'ingresso dello stadio

Gli ultras dell'Ancona asserragliati all'ingresso dello stadio

Inferno Ancona, consegnate le maglie agli ultras: «Non indossate quei colori»

Un clima surreale quello che sta avvolgendo tutto l'ambiente. Oltre alla crisi di risultati, gli errori in fase di mercato e l'immobilismo societario ora è arrivata anche la spaccatura con la tifoseria

Il match contro il Fano si è concluso ormai da circa un'ora. Gli ultras della Curva Nord assediano la porta carraia dello stadio "Del Conero": «Consegnateci le maglie, non siete degni di indossarle». Tanta la rabbia dei tifosi biancorossi, dopo l'ennesima magra figura di questa travagliata stagione. La sconfitta nel derby è stata l'indegna conclusione di un progetto fallito già in partenza, dove i cambi societari e l'inadeguatezza di buona parte della dirigenza hanno portato l'Ancona in piena zona retrocessione, ad un solo punto dai Dilettanti. Un gesto eclatante quello della consegna delle maglie, prima confermato dal direttore sportivo Giulio Spadoni: «Sì, le maglie sono state date ai tifosi su richiesta anche delle forze dell'ordine», poi smentito dalla stessa società con un comunicato ufficiale: «L'Ancona è il silenzio stampa e precisa che nè la squadra nè lo staff tecnico ha consegnato alla tifoseria le maglie utilizzate nella gara contro il Fano». Una situazione che supera il paradossale, ma che avrebbe una spiegazione: per regolamento nessun tesserato avrebbe potuto avere contatti con la tifoseria, in particolar modo al termine del match. I rapporti tra tifo e società infatti sono di competenza dello Slo (Supporter Liason Officer), una figura che avrebbe fatto da tramite e consegnato le maglie richieste dagli ultras. Ecco il perchè della smentita da parte dell'Ancona.

Gli ultras però sono stati chiari con i giocatori: non potranno più indossare i colori biancorossi fino al termine della stagione. Un diktat che però potrebbe venir meno già da domani in Coppa Italia, quando i dorici affronteranno nella semifinale di ritorno il Matera: gli ospiti infatti potrebbero utilizzare una maglia bianca che andrebbe a confondersi con la seconda dell'Ancona, bianca a sua volta.  A quel punto l'utilizzo di quella biancorossa sarebbe obbligatoria con la società che dovrebbe trattare una resa temporanea con gli ultras. Un paradosso infinito quindi, con la contestazione che non sta risparmiando neanche Giovanni Pagliari, accusato di non aver saputo dare la scossa necessaria all'ambiente. Vedremo se già da domani in Coppa ci sarà una reazione da parte dei giocatori e se il silenzio stampa riuscirà a compattare il gruppo e far uscire la squadra da questa crisi infinita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento