Sport

L'Ancona è uno spettacolo: Bondi e Degano decidono la sfida, Fermana ko 3-2

I dorici vincono per la prima volta nella loro storia al "Recchioni" di Fermo e volano sempre più in testa alla classifica. Il match finisce 3-2 per l'Ancona, grazie alla doppietta di un super Bondi e dalla rete di Degano. Questa la cronaca del match

Storica vittoria per l'Ancona che per la prima volta vince al "Recchioni" di Fermo, portando così a 6 le lunghezze di vantaggio sulle dirette inseguitrici. Finisce 3-2 per i dorici, un match molto ben giocato nel primo tempo, con cinque reti realizzate ed una ripresa meno frizzante, caratterizzata da un ottimo giro palla dei biancorossi e da una Fermana stanca ed imprecisa.

L'Ancona parte fortissimo e dopo cinque minuti è già in vantaggio: Di Dio vola sulla sinistra, centro perfetto per Degano che di testa prende in contropiede Boccanera e porta i dorici in vantaggio. Passano appena tre minuti ed arriva il raddoppio: stavolta è Bondi ad approfittare dell'ottimo cross di Di Dio e con un bel sinistro, depositare in rete il goal del 2-0. I biancorossi sono una macchina da goal e non si fermano: al 35' arriva la terza rete per gli ospiti ancora con il brasiliano, abile a sfruttare un'indecisione tra Boccanera e Savini e quasi sulla linea di porta, mandare in visibilio i 600 tifosi dell'Ancona giunti al "Recchioni". 

Poi cambia tutto quando un barattolo di vernice lanciato dagli spalti colpisce la schiena di Mallus: il difensore dorico resta a bordo campo dolorante e dopo la ripresa del gioco la Fermana inizia a spingere sull'acceleratore. In 10 contro 11 l'Ancona prima regala un rigore a Negro, con D'Alessandro che da dietro interviene in maniera scomposta su Bartolini, riaprendo un match che sembrava già chiuso. Come se non bastasse a pochi secondi dal termine della prima frazione la Fermana segna il secondo goal: punizione di Negro, tiro di D'Errico con la sfera che colpisce il palo: arriva Savini che con un facile tap-in, manda le squadre negli spogliatoi con il risultato di 2-3.

Nella ripresa ci si aspetta grande spettacolo da ambe le parti, invece la stanchezza e la ritrovata compattezza dei dorici, porta il match a concludersi stancamente senza particolari sussulti. Da segnalare il buon debutto dei due nuovi acquisti Pazzi e Marfia. L'Ancona congela così il risultato e finisce in trionfo sotto la curva occupata dai suoi tifosi. Ora i dorici sono sempre più al comando della classifica, con sei punti di vantaggio su Termoli e Matelica, aspettando il derby di domenica prossima in casa col Fano.

 ? TABELLINO MATCH

FERMANA: Boccanera; Mauro, Marini, Labriola, Savini; (37′ st Santoni); D’Errico, Misin (25′ pt Bellucci), Marcolini, Vita (24′ pt Romano); Bartolini, Negro. A disp.: Savut, Camilli, Vallorani, Iovannisci, Marinucci Palermo, Fabiani. All. Boccolini.
ANCONA:  Lori; Barilaro, Cacioli, Mallus, Di Dio; Bambozzi, Biso, (42′ st. Marfia), D’Alessandro; Bondi, Tavares, (12′ st. Pazzi), Degano, (44′ st. Cazzola). A disp.: Niosi, Cilloni, Fabi Cannella, Genovese, Morbidelli, Pizzi. All. Cornacchini.
ARBITRO: Sassoli di Arezzo.
RETI: 5′ pt. Degano, 9′ pt., 35′ pt. Bondi, 40′ pt. Negro (rig.), 49′ pt Savini
NOTE: giornata fredda e nuvolosa, terreno in non perfette condizioni. Spettatori 2000 circa con 600 tifosi dorici. Al 50′ pt espulso Fabi Cannella (A) dalla panchina per proteste. Ammoniti: D’Alessandro, Mallus.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Ancona è uno spettacolo: Bondi e Degano decidono la sfida, Fermana ko 3-2

AnconaToday è in caricamento