Calcio regionale, palla al centro: la ripartenza il 15 marzo ma a porte chiuse

E' questo l'orientamento di Paolo Cellini, presidente della Figc Marche. Soluzione fattibile per l'Anconitana e l'Eccellenza, meno per i campionati minori

Foto di repertorio

Quando ripartiranno i campionati regionali di calcio? Se lo chiedono centinaia di società, la cui attività è stata fermata dall’allerta Coronavirus.

Detto che la serie C ripartirà la prossima settimana con le gare a porte chiuse, mentre la Lega Nazionale Dilettanti ha rinviato tutta la 28^ giornata del girone F di serie D, il Comitato Regionale della Figc ha programmato per martedì una riunione per stabilire quando e come potranno ripartire i tornei marchigiani.

Il presidente Paolo Cellini ha espresso il suo orientamento: ripresa da domenica 15, con tutte le partite da disputare a porte chiuse. Una soluzione che potrebbe andar bene per l’Eccellenza, dunque anche per l’Anconitana di Lelli che ripartirà dalla trasferta di Macerata contro il Montefano di Mastronunzio, ma rischia di provocare grossi problemi nelle categorie inferiori, dove rispettare il vincolo delle porte chiuse e applicare le disposizioni stabilite dal decreto del Governo sembra davvero complicato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

  • «Democrazia sospesa dai Dpcm, ora querele contro chi li applica: polizia e sindaci»

Torna su
AnconaToday è in caricamento