Calcio regionale, palla al centro: la ripartenza il 15 marzo ma a porte chiuse

E' questo l'orientamento di Paolo Cellini, presidente della Figc Marche. Soluzione fattibile per l'Anconitana e l'Eccellenza, meno per i campionati minori

Foto di repertorio

Quando ripartiranno i campionati regionali di calcio? Se lo chiedono centinaia di società, la cui attività è stata fermata dall’allerta Coronavirus.

Detto che la serie C ripartirà la prossima settimana con le gare a porte chiuse, mentre la Lega Nazionale Dilettanti ha rinviato tutta la 28^ giornata del girone F di serie D, il Comitato Regionale della Figc ha programmato per martedì una riunione per stabilire quando e come potranno ripartire i tornei marchigiani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il presidente Paolo Cellini ha espresso il suo orientamento: ripresa da domenica 15, con tutte le partite da disputare a porte chiuse. Una soluzione che potrebbe andar bene per l’Eccellenza, dunque anche per l’Anconitana di Lelli che ripartirà dalla trasferta di Macerata contro il Montefano di Mastronunzio, ma rischia di provocare grossi problemi nelle categorie inferiori, dove rispettare il vincolo delle porte chiuse e applicare le disposizioni stabilite dal decreto del Governo sembra davvero complicato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Asteroide in arrivo, lo vedremo dal balcone: «Il vero spettacolo però sarà la cometa»

  • Coronavirus, facciamo chiarezza: quali sono i sintomi e come si trasmette

  • Storico macellaio e uomo generoso, Furio è morto di Covid: «Il tampone fatto troppo tardi»

  • Orrore davanti al mercato: uomo trovato morto in strada dopo un tragico volo

  • Dati sempre più allarmanti, Marche tra le regioni con più morti e positivi al Coronavirus

  • Bollo auto, università e concessioni statali: la Regione Marche sospende le tasse

Torna su
AnconaToday è in caricamento