L'Ancona vince, il Teramo no: biancorossi volano a - 2

Basta un gol di Cipolla per sgonfiare l'Angolana e tuffarsi alla caccia del Teramo (sconfitto 3-1 dalla Civitanovese), dorici a sole due lunghezze dalla capolista e campionato improvvisamente riaperto

Il Teramo le sta prendendo dalla Civitanovese ed il match non sembra potersi sbloccare, mancano venti minuti e la sensazione che si stia perdendo l'occasione della vita si fa largo cavalcando il vento di un pareggio noioso e mai in discussione.
Poi succede, come una magia di Natale: entrare in campo a 38 anni e segnare il gol che può valere una stagione è qualcosa che ha ben poco di reale, quasi fosse un segno divino. 
I punti di distacco si trasformano improvvisamente, accendendo la luce in una stagione  che fino a un mese assomigliava sempre più ad un fallimento. 

CRONACA: La sosta natalizia doveva ricaricare le gambe imballate da un finale di 2011 sempre all'attacco, invece ha portato un opaca prestazione immersa in un miscuglio di errori e poca lucidità. Osio rinuncia a David, Tafani, Genchi e Santoni M. mandando in campo Maiorano al posto di Ruffini.
Partita noiosa fin dalle prime battute, prima azione degna di nota al 17° quando Allegrini è chiamato all'intervento prodigioso sul tiro a botta sicura di Forlano, poi gioco che ristagna a metà campo dando vita ad una partita a tratti imbarazzante. Ultima occasione sui piedi di Ambrosini che a 2 dal termine scalda le mani all'ottimo Capozzi.

Intervallo che si chiude in chiaro-scuro, se sul campo i segnali sono piuttosto preoccupanti, dalle radioline invece urla impetuoso il doppio vantaggio della Civitanovese sulla capolista ed i tifosi dorici non possono che sperare in una ripresa ben diversa dalla prima frazione di gioco.

Il secondo tempo inizia sulla falsa riga del primo, troppi gli errori sul rettangolo di gioco e match che sembra non voler decollare: al 18° calcio d'angolo per gli ospiti con Capitan Pesaresi che complice una deviazione di Vespa per poco non beffa Capozzi, poi nulla cosmico fino all'ingresso di Cipolla che nonostante le 38 primavere cambia improvvisamente marcia e al 34° riceve il gran cross di Ambrosini e di prima intenzione insacca il gol del vantaggio, portando a -2 il distacco dal Teramo.
I dorici sognano ma i due derby di Gennaio (Civitanovese e Samb) segneranno il futuro di un campionato sempre piu' entusiasmante.

TABELLINO MATCH

R.C.Angolana: Capozzi, Di Giannantonio, Micaroni, Ferraresi, Ferranti, Marotta, Berri, Vespa, Forlano, Marrone, Di Marco
A disp: Ortolano, Ricci, Becci, Di Filippo, Lasek, Pianamente
All: Montani

Ancona 1905: Allegrini, Kostadinovic, Gandelli, Marino, Torta, Pesaresi, Maiorano S., Gramacci, Ferraro, Costa Ferreira, Ambrosini
A disp: Gatto, Gagliardini, Ruffini, Nardone, Cellottini, Cipolla, Santoni M.
All: Osio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiuso nel balcone mentre la compagna fa sesso, è lui ad essere denunciato

  • Tragedia fuori dalla galleria, pedone investito ed ucciso

  • Andava al circolo dagli amici, un furgone l'ha travolto: Gianni è morto così

  • Va al Salesi per partorire ma la bimba muore: aperta un'inchiesta

  • Accosta la macchina e perde i sensi, soccorsi inutili: morto un automobilista

  • Chiedono sigaretta e moneta, poi scatta l’aggressione: tre studenti in manette

Torna su
AnconaToday è in caricamento