Giovedì, 29 Luglio 2021
Sport

Triangolare al "Del Conero", segnali positivi: l'Ancona la spunta ai rigori

Si è concluso con la vittoria dei biancorossi il triangolare giocato in serata al "Del Conero". Gli uomini di Gentilini hanno battuto il Trapani 1-0 nella prima sfida e la Reggina ai rigori nel match finale. Bene i nuovi acquisti

Sarà solo calcio d'estate, ma per i tifosi arrivano i primi sorrisi di questa nuova stagione. L'Ancona 1905 vince il triangolare, convincendo e mostrando una condizione fisica già ad ottimi livelli.
Gli uomini di Gentilini hanno avuto la meglio prima del Trapani per 1-0 con il gol di Sparvoli e nella sfida finale hanno battuto i favoriti della Reggina ai calci di rigore. 

ANCONA - TRAPANI: 
Ancona 1905: Masserano, Del Grosso, Daidone, Maiorano, Torta, Lispi, Alvino, Ruffini, Traini, Sparvoli, Latorraca
Trapani Calcio Srl: Nardi, Montalbano, Daì, Pagliaulo, Lo Monaco, Vitale, Sassano, Pirrone, Docente, Tedesco, Ficarrotta

CRONACA: L'Ancona scende in campo con il solito 4-2-3-1, subito negli 11 il nuovo acquisto Del Grosso al quale viene affidata la fascia destra. In avanti spazio a Alvino, Sparvoli e Latorraca dietro l'unica punta Traini.

Dorici subito propositivi, con il 4-2-3-1 che in fase di possesso si trasforma in un 4-2-4, pressing alto e Trapani in evidente difficoltà. Al 7° minuto arriva il gol del meritato vantaggio: cross dalla destra di Alvino e splendido inserimento sul secondo palo di Sparvoli che firma la sua prima rete in maglia biancorossa. L'Ancona continua la sua spinta, aiutata dall'ottimo lavoro dei due centrocampisti centrali (Maiorano apparso subito in ottima forma) e dalla spinta sulla destra di Francesco Alvino. Dopo un paio di contropiedi sprecati malamente arrivano i primi pericoli per la porta del giovane classe '95 Masserano: prima Sassano si fa ipnotizzare dal baby portiere dorico poi a 10' dal termine l'ottimo Tedesco manda a lato di un soffio il suo colpo di testa. Negli ultimi minuti il Trapani cerca di alzare il suo baricentro trovando però un'Ancona attenta e quasi mai in affanno. Bene la difesa, soprattutto il neo acquisto Del Grosso apparso si un po' appesantito ma sempre ordinato e puntuale. Al triplice fischio il tabellino dice 1-0, arrivano così i primi tre punti per i biancorossi.

REGGINA - TRAPANI:
La Reggina ha vita facile nella seconda sfida del mini-torneo. Gli uomini di Dionigi battono per 2-0 il Trapani con le reti di Ceravolo (migliore in campo) e lo splendido gol di Rizzato. Gli amaranto sono subito parsi superiori, sfruttando la velocità del suo tridente d'attacco. Devastante la prestazione di Ceravolo, che oltre al cost to cost dell'1-0 ha scherzato per tutto il match i difensori siciliani. Reggina che conquista così i 3 punti e va a sfidare l'Ancona nella sfida decisiva.

ANCONA- REGGINA:
Ancona 1905:  
D'Arsiè, Barilaro, Ciaramitaro, Del Grosso, Labriola, Torta, Alvino, Akrapovic, Olcese, Ambrosini, Borrelli
Reggina: Facchin, Adelyo, Di Bari, Mehemet, Freddi, Rizzato, D'Alessandro, Rizzo, Viola, Sarno, Bombagi

CRONACA: Gentilini mischia un po' le carte in tavola, Labriola e Torta formano i due centrali difensivi mentre a centrocampo si vede il neo acquisto Akrapovic. in attacco Olcese unica punta che dovrà innescare gli inserimenti di Ambrosini, Alvino e Borrelli. La Reggina manda in campo una formazione rimaneggiata, non c'è Ceravolo nel tridente offensivo formato in questa sfida da Sarno, Viola e Bombagi,


Gli amaranto con le "seconde linee" non riescono a pungere come nella sfida precedente e l'Ancona nei primi minuti riesce a controllare agevolmente il match.  Subito buone indicazione arrivano dal baby Akrapovic molto bene in mediana, mentre Olcese là davanti mostra una condizione fisica ancora precaria.

Il primo pericolo per la porta di D'Arsiè arriva alla mezz'ora: Bombagi dopo una prima respinta tira a botta sicura da pochi passi, ma è spettacolare la risposta del giovane portiere scuola parma.  L'Ancona non fa male, Olcese non ne prende una e Traini (entrato nel finale) mostra tanto carattere ma poca lucidità. il primo ed unico tiro in porta arriva al 40' con Ambrosini che dai 30 metri ci prova con il sinistro, palla alta sopra la traversa. D'Arsiè fa in tempo a sventare un contropiede amaranto e si va ai calci di rigore.

Dagli 11 metri la spunta l'Ancona, sfruttando gli errori dal dischetto di Viola e Sarno. Per i dorici gol di Olcese, Ambrosini, Ruffini ed Akrapovic mentre l'unico penalty sbagliato arriva da Traini.

L'Ancona vince così il triangolare, divertendo a tratti il pubblico e mostrando subito l'impronta di gioco di Gentilini. Sarà pure calcio d'estate, ma i festeggiamenti a fine partita sono la prova di  uno spirito di squadra che fa ben sperare tifosi e società.

 

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Triangolare al "Del Conero", segnali positivi: l'Ancona la spunta ai rigori

AnconaToday è in caricamento