Domenica, 13 Giugno 2021
Sport

Parla il nuovo tecnico Trillini: "Non è finita, dobbiamo metterci l'anima"

Non mollare! E' questo il messaggio che il nuovo tecnico dorico vuole trasmettere a tutto l'ambiente biancorosso. L'importante è crederci ed il derby di domenica contro la Jesina potrebbe essere il match della rinascita

Grinta e determinazione. Il segreto della rinascita dovrà ripartire proprio riconquistando quell'entusiasmo che faceva da carburante nella prima fase della stagione.

Sauro Trillini è fiducioso e sa di avere in mano una squadra tutt'altro che finita: "Non è una squadra moribonda, ha dimostrato di poter giocare a calcio. Il Problema è che occupa il terzo posto e la cosa ha scoraggiato i ragazzi"

Il nuovo tecnico dorico, in passato è stato allenatore proprio di quella Jesina che i biancorossi dovranno affrontare nel derby di domenica: "Un bel derby. Là ho giocato due anni, avevo in porta Luca Marchegiani che spessa mi ha tolto qualche castagna dal fuoco. Ottimi ricordi." 
Poi Trillini continua parlando del lavoro psicologico che vuole trasmetterte ai suoi giocatori: "Il mio compito è ricreare fiducia nello spogliatoio: voglio un'importante risposta caratteriale, dobbiamo crederci ed avere un'anima."

Sicuramente ciò che è mancato nella gestione Osio è stata quella sinergia tra i giocatori, dirigenza e lo stesso allenatore biancorosso, e lo si è visto soprattutto negli sguardi vuoti e demotivati in alcuni elementi: " Io pretendo che i giocatori diano tutto. Ci vuole tanta predisposizione al sacrificio e voglio che i giocatori abbinino le loro indiscusse qualità tecniche al sudore della maglia."
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parla il nuovo tecnico Trillini: "Non è finita, dobbiamo metterci l'anima"

AnconaToday è in caricamento